MONDRAGONE. DE MAGISTRIS: RISPETTARE ZONA ROSSA MA NO A RAZZISMO.

“GESTIONE NON ADEGUATA Ne’ TEMPESTIVA” (DIRE) Napoli, 26 giu. “Ci sono persone, istituzioni, che devono garantire il rispetto della zona rossa a Mondragone in maniera democratica, come accaduto gia’ altre volte in questi mesi. E le persone devono rispettare la zona rossa”. Cosi’ il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in merito a quanto sta accadendo nella zona dei Palazzi Cirio a Mondragone (Caserta) dopo lo scoppio di un nuovo focolaio di coronavirus. De Magistris chiede che il caso “non diventi un fatto di razzismo, sinceramente la riterrei un’ulteriore mortificazione in un momento cosi’ difficile”. “Se c’e’ stata qualche de’faillance, evidentemente non e’ stata gestita in maniera adeguata e tempestiva una situazione che non puo’ diventare esplosiva – prosegue il primo cittadino -. Non e’ accettabile che non si rispetti la zona rossa ne’ che ci siano persone che la violino. Siamo stati bravissimi in Campania, non possiamo tollerare che per colpa di qualcuno si metta in discussione la salute di tutti”. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 96