MINORI. CNOAS E UNICEF, ‘INSIEME POSSIAMO’ PER DIRITTI DEI BAMBINI.

(DIRE) Roma, 10 set. – Il presidente dell’Unicef Italia Francesco Samengo e il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali (CNOAS) Gianmario Gazzi hanno firmato un protocollo di collaborazione della durata di tre anni per realizzare congiuntamente attivita’ a tutela dell’infanzia, oltre che di formazione e approfondimento delle conoscenze e delle competenze professionali degli assistenti sociali. “Per noi dell’UNICEF Italia questa collaborazione rappresenta una grande opportunita’ per dare un contributo concreto in favore di tutti i bambini presenti sul territorio italiano, in particolare di quelli che vivono in situazioni di vulnerabilita’- ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia- Gli assistenti sociali hanno un ruolo di enorme responsabilita’, sono figure chiave del mondo dell’infanzia, perche’ si interfacciano con realta’, situazioni e sensibilita’ sempre diverse, spesso complesse, in cui deve essere sempre messo al centro il superiore interesse del minore”. “Avere a cuore i diritti di bambine e bambine significa costruire un Paese migliore dove i futuri ragazzi e poi adulti non potranno mai concepire la violenza che ha ucciso Willy Monteiro- spiega Gianmario Gazzi- Il nostro ruolo e’ quello di cercare di assicurare una vita migliore a minori poco fortunati per una o tante ragioni, tutelare loro e sostenere le loro famiglie. Ma nulla possiamo, o poco possiamo, se l’indifferenza circonda situazioni di disagio che sono sotto gli occhi di tutti. Il protocollo che firmiamo con UNICEF e’ un segnale di collaborazione importante perche’ insieme possiamo!”.

Il protocollo, in particolare, prevede la realizzazione di: corsi e seminari di formazione e informazione per gli Iscritti all’Ordine degli Assistenti sociali sul tema dei diritti delle bambine, dei bambini e degli adolescenti” e sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile-Agenda 2030 incentrati su infanzia e adolescenza; iniziative congiunte di promozione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile-Agenda 2030 finalizzati a ‘uno sviluppo ambientale sostenibile’ e sostegno a progetti di sensibilizzazione per la tutela dei diritti dell’infanzia e il miglioramento delle condizioni di vita dei bambini e degli adolescenti, anche in considerazione dei gravi effetti della pandemia da Covid-19 sui minorenni. La partecipazione a queste attivita’ consentira’ l’attribuzione dei crediti formativi agli eventi rivolti agli assistenti sociali. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 215

Potrebbero interessarti anche...