MIGRANTI. RENZI A BELLANOVA: AL TUO FIANCO, AVANTI SENZA CURARCI DI CHI ODIA.

SUL WEB TANTE MINACCE E INSULTI; POCHE LE PAROLE DI SOLIDARIETÀ (DIRE) Roma, 11 mag.“Teresa Bellanova sta combattendo una battaglia per strappare alla mafia migliaia di vite umane, altrimenti sfruttate dal caporalato nei campi, e non solo, come manodopera sottocosto. È una battaglia per la dignita’ che ha anche una grande rilevanza economica, perche’ aiuterebbe l’agricoltura in questo periodo difficile, in cui la ‘filiera della vita’ deve continuare a garantirci cibo non solo sano e di qualita’ ma prodotto anche in modo legale, senza la concorrenza sleale di manodopera al nero e sottopagata. E in cui bisogna impedire che i raccolti vadano al macero per mancanza di manodopera”. Lo scrive su facebook Matteo Renzi, leader di Italia viva.
“Questa battaglia di legalita’ e giustizia sociale- aggiunge- e’ contrastata a livello politico, e soprattutto ha ridato fiato in questi giorni agli odiatori di professione che sulla rete hanno indirizzato a Teresa ogni genere di insulto, arrivando a minacciare lei e la sua famiglia, in un silenzio rotto finora solo da qualche parola di solidarieta'”.
Di Teresa, prosegue Renzi, “mi ha sempre colpito il coraggio con cui, a testa alta, ha affrontato questo ed altri momenti difficili della sua vita politica e istituzionale. Ma, cio’ nonostante, io voglio dirle che non e’ sola. Che sono fiero di essere suo compagno di squadra. Che tutte e tutti noi siamo al suo fianco. E queste frasi irripetibili non devono scalfire minimamente la sua e la nostra passione, la sua e le nostre idee, il suo ed il nostro coraggio. Andiamo avanti, Teresa, senza curarci di chi utilizza l’insulto, la minaccia e l’odio come strumento di confronto politico. Noi con te”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:122
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...