-MIGRANTI. OPEN ARMS, DISPOSTO SEQUESTRO NAVE E SBARCO PROFUGHI.

LA DECISIONE DELLA PROCURA DI AGRIGENTO (DIRE) Palermo, 20 ago.Disposto il sequestro della nave Open Arms, ferma davanti all’isola di Lampedusa, e lo sbarco dei migranti a bordo. La decisione e’ della Procura di Agrigento guidata da Luigi Patronaggio, che oggi e’ salito a bordo della nave con due medici per una ispezione. Il provvedimento verra’ notificato dalla Capitaneria di porto e dalla guardia di finanza.

La Procura ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per rifiuto di atti d’ufficio e omissione. Si tratta di ipotesi di reato previste dall’articolo 328 del codice penale. “Il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanita’, deve essere compiuto senza ritardo, e’ punito con la reclusione da sei mesi a due anni”, recita l’articolo.

IL TWEET DELLA ONG: “DISPOSTO SBARCO IMMEDIATO” (DIRE) Palermo, 20 ago. – “L’incubo e’ finito”. Lo scrive Open Arms su Twitter confermando il sequestro preventivo della nave ferma davanti a Lampedusa e lo “sbarco immediato” di tutte le persone, decisi dalla Procura di Agrigento. “Le 83 persone a bordo riceveranno assistenza immediata a terra”, spiega la Ong.

Agenzia DIRwww.dire.it

Visite: 24

Potrebbero interessarti anche...