MIGRANTI. MATTARELLA: GRATI A PAESI BASSI PER SOLIDARIETÀ A ITALIA.

(DIRE) Roma, 20 giu. – La visita di Re Willem Alexander e la Regina Maxima “sottolinea la grande collaborazione che vi e’ tra Paesi Bassi e Italia e la grande amicizia che vi e’ tra olandesi e italiani”. Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dell’incontro con le Loro Maesta’ dei Paesi Bassi al Quirinale. “Paesi Bassi e Italia hanno delle relazioni bilaterali straordinariamente eccellenti- osserva il capo dello Stato- collaborano in maniera sintonica nell’ambito dell’Unione europea – di cui sono entrambi membri fondatori – e nella Nato (anche di questa organizzazione Paesi Bassi e Italia sono Paesi fondatori); collaborano in questo periodo intensamente nelle Nazioni Unite con quella staffetta del Consiglio di Sicurezza che si sta realizzando attraverso una forte collaborazione delle nostre diplomazie, dei Paesi Bassi e italiana. Ho ringraziato le Loro Maesta’ per la scelta di andare domani a Palermo, con un doppio significato: quello di esprimere il sostegno e la condivisione nella lotta alla criminalita’ organizzata, e quello di esprimere da vicino il sostegno nell’impegnativo fenomeno dei migranti. Siamo riconoscenti ai Paesi Bassi per la solidarieta’ che stanno manifestando nell’aver sostenuto e attuato le decisioni di ricollocazione dei profughi, decisa dalla Commissione europea”.

Mattarella continua: “Sono molto lieto che le Loro Maesta’ si rechino a Milano. I rapporti economici e commerciali tra imprenditoria dei Paesi Bassi e italiana sono molto intensi: vi e’ una grande collaborazione, che si intende ulteriormente intensificare. E la visita a Milano, oltre che molto gradita, e’ anche l’occasione per sottolineare l’importanza e il desiderio di intensificare ulteriormente questo rapporto che vi e’ sul piano economico e commerciale. Abbiamo anche rammentato la solida e molto lunga collaborazione culturale che intercorre tra Paesi Bassi e Italia”. Il presidente della Repubblica conclude: “I nostri due Paesi sono legati anche dal comune destino europeo, sono Paesi fondatori dell’Unione, Paesi convinti della validita’ storica dell’integrazione, Paesi che vedono nell’Unione europea la garanzia di quel che in questi decenni si e’ realizzato: pace, benessere, prosperita’ e stabilita’ in Europa. In questo spirito di condivisione di valori e di priorita’ che vi sono nell’agenda europea e in quella mondiale, e’ un piacere e un onore ricevere qui le Loro Maesta’ e registrare la vicinanza particolarmente elevata tra Paesi Bassi e Italia”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:15