MIGRANTI. GASPARRI: EMERGENZA CONTINUA, ITALIA DIFENDA PROPRI INTERESSI.

(DIRE) Roma, 30 giu. – “Che la trattativa in sede europea fosse difficile lo sapevamo bene. Che il vicepresidente del Consiglio Salvini sia molto determinato in materia di immigrazione lo sappiamo perche’ ha sottoscritto con il centrodestra un programma molto chiaro a cui adesso tiene fede”. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI), che continua: “Che il Presidente del Consiglio Conte paghi uno scotto all’inesperienza in contesti cosi’ difficili e’ altrettanto chiaro ed inevitabile. Ma la realta’ e’ che l’Italia dal vertice di Bruxelles non ha portato a casa niente. La Merkel sta giocando una sua partita interna e la Germania sara’ costretta ad essere piu’ severa con i clandestini che dall’Italia risalgono verso il nord Europa. Altri Paesi, non solo quelli dell’accordo di Visegrad, non vogliono altri stranieri all’interno dei loro confini. Macron, travolto dal suo insuccesso, dalla perdita di consensi e da una palese incapacita’, parla a ruota libera. L’emergenza clandestini, quindi, e’ destinata a proseguire”. Per Gasparri “siamo peraltro tutti scossi dalle ultime vittime, ma ricordiamoci che queste morti sono responsabilita’ di trafficanti di persone e non possono essere utilizzate mediaticamente per incoraggiare le attivita’ degli scafisti africani, delle Ong o dei taxi di stato delle diverse marine o della nostra Guardia Costiera, che hanno alimentato, con direttive sbagliate, l’ingresso di clandestini. Sono proprio la severita’ e la fermezza, accompagnate agli accordi con i Paesi Nordafricani, in primis con la Libia, che diminuiscono il numero delle partenze e, quindi, il numero delle tragedie. Forza Italia continuera’ ad essere vigile nelle sedi interne ed europee per garantire il blocco del traffico di persone, il contrasto alle illecite attivita’ delle Ong, la politica degli accordi con la Libia che, lo ricordiamo, fu varata con grande successo dal Presidente Berlusconi. Pur in una posizione istituzionale quale quella di Presidente del Parlamento Europeo il contributo di Antonio Tajani in questi giorni e’ stato essenziale per ribadire che una delle priorita’ e’ la revisione del trattato di Dublino. Nel Parlamento saremo inflessibili nell’impegno per garantire la sicurezza dell’Italia e lo stop agli sbarchi”, conclude.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:5
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...