Manovra, Conte insiste: “Non aumenta le tasse, con i partiti c’è convergenza”.

Approvato il decreto fisco. Tampon tax solo su assorbenti bio, rinviate la lotteria per gli scontrini e le sanzioni per chi non ha seggiolini antiabbandono.

ROMA  – Le forze di maggioranza condividono che va fatto un ulteriore sforzo per ridurre la tassazione. E in particolare il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha chiesto alle strutture del Mef e alla ragioneria di fare un ulteriore sforzo affinché quella che già adesso è una manovra che non aumenta la tassazione, non possa essere distorta per un paio di limitate misure collegate a tasse di scopo. Anche gli esponenti delle varie forze di maggioranza – si apprende ancora da fonti di Palazzo Chigi- hanno concordato sulla opportunità di raggiungere questo risultato. Sono state ore febbrili, quelle della notte appena trascorsa. Adesso le strutture stanno lavorando intensamente per raccogliere questa indicazione politica sintetizzata dal Presidente al termine della riunione.

“Abbiamo fatto una riunione di maggioranza per quanto riguarda alcuni emendamenti in discussione. Il clima e’ buono. Non abbiamo ancora chiuso perche’ abbiamo bisogno di alcune verifiche da parte del Mef e della Ragioneria. Stanno ancora lavorando e temo che faranno la notte, fino a domani mattina, quando abbiamo una riunione di aggiornamento. C’e’ una convergenza sul piano dell’indirizzo politico”, ha detto ieri sera il presidente del consiglio Giuseppe Conte, in conferenza stampa.

“Non accettiamo e non ci rassegniamo a che si parli di una manovra delle tasse”.

DAL CARCERE AGLI EVASORI ALLA TAMPON TAX, ECCO LE MISURE

Si allenta la stretta sugli appalti e si attenuano le pene massime per i reati tributari non fraudolenti, ma resta il carcere fino a 8 anni per gli evasori. L’Iva sugli assorbenti ‘bio‘ passa dal 22 al 5% e saltano le multe per i commercianti che non accettano pagamenti con il bancomat.

La lotteria sugli scontrini slitta al 1° luglio 2020 così come le sanzioni per chi non ha installato i seggiolini antiabbandono in auto vengono rinviate al 6 marzo 2020. Sono queste le principali novità inserite alla Camera nel decreto fiscale che ieri sera ha incassato la fiducia e che arriverà blindato al Senato, non ci sono infatti i tempi tecnici per ridiscutere l’articolato.

Il provvedimento ha registrato un ultimo restyling, quando il testo è tornato in commissione prima che il governo ponesse la questione di fiducia. E’ saltato il bonus per l’acquisto di airbag per le moto per mancanza di coperture così come l’estensione della platea dei contribuenti che possono utilizzare il 730. Rimane però il nuovo termine di presentazione del modello 730 che slitta dal 23 luglio al 30 settembre. Rivista anche la norma sulla revisione delle norme sulla ‘Rc auto familiare’: l’adeguamento alla classe di merito più favorevole fra quelle dei componenti del nucleo potrà scattare solo al momento del rinnovo della polizza. Infine le fondazioni: non ci sarà lo slittamento di un anno della norma che prevede di equiparare gli obblighi di trasparenza delle fondazioni a quelli previsti per i partiti. E’ probabile che questa materia venga affrontata nella manovra che è all’esame del Senato.

Ecco le principali modifiche al provvedimento inserite in commissione Finanze a Montecitorio:

– CARCERE AGLI EVASORI: Attenuate le pene massime per i reati di dichiarazione infedele e omessa dichiarazione. Confermata la pena massima di 8 anni per la dichiarazione fraudolenta.

– APPALTI: L’obbligo per il committente di versare tutte le ritenute fiscali operate dall’impresa appaltatrice o affidataria e dalle imprese subappaltatrici scatterà per le commesse superiori a 200.000 euro

. – TAMPON TAX: L’Iva scende dal 22% al 5% sugli assorbenti compostabili e lavabili.

– TARI: I cittadini in condizioni economico-sociali disagiate potranno accedere a condizioni tariffarie agevolate della Tari.

– SEGGIOLINI ANTIABBANDONO: Moratoria delle sanzioni fino al 6 marzo 2020 per chi non ha installato i seggiolini antiabbandono in auto.

– LOTTERIA SCONTRINI RINVIATA: Slitta dal 1° gennaio al 1° luglio e non ci saranno sanzioni per i commercianti che non si adeguano alle norme.

– STOP MULTE SENZA POS: Niente sanzioni anche per i commercianti che non accettano i pagamenti con bancomat e carte di credito.

.- LOTTA EVASIONE BOLLO AUTO: Tutti i dati sulle tasse automobilistiche, gestiti da Agenzia delle Entrate, regioni e province autonome, saranno acquisiti anche dal Pra.

– 8XMILLE ALL’EDILIZIA SCOLASTICA: Una quota delle risorse dell’8 per mille allo Stato sarà destinata alla ristrutturazione, la messa in sicurezza, l’adeguamento sismico e l’efficientamento energetico delle scuole.

– STOP IMU PER ACCADEMIA LINCEI: L’Accademia dei Lincei non dovrà pagare i tributi erariali, regionali e locali come l’Imu.

– PROROGA LEGGE QUOTE ROSA IN CDA: Proroga della legge sulle quota rosa nei cda e nei collegi sindacali delle società quotate e controllate dallo Stato che prevede che un terzo dei componenti siano donne.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:72
Print Friendly, PDF & Email