MALTEMPO. LABRIOLA (FI): CAMBIAMENTI CLIMATICI E ASSENZA POLITICHE AMBIENTALI.

(DIRE) Roma, 30 ago. – “La morte delle due sorelline a Massa per la caduta di un albero e’ inconcepibile, esprimiamo cordoglio e vicinanza alla famiglia. Quello che si e’ abbattuto sul nostro Paese in queste ore non e’ maltempo ma l’affetto devastante dei cambiamenti climatici e delle politiche poche attente e poco lungimiranti e, con questo, siamo di fronte all’ennesimo esecutivo che parla di ambiente senza fare nulla. Negli ultimi 9 anni il nostro Paese e’ stato colpito da ben 563 eventi estremi che hanno causato morti, distruzione dei nostri territori e danni alla nostra economia ma purtroppo la messa in sicurezza del nostro habitat e’ lontana dall’esser raggiunto. Danni all’agricoltura, al turismo, alle attivita’ economiche, ai nostri centri urbani e al territorio diventano sempre piu’ frequenti in Italia ma purtroppo la politica poco lungimirante degli ultimi 15 anni non ha messo in campo azioni di prevenzione dei nostri territori, anzi. Siamo di fronte ad una sfida globale da un lato abbattere le emissioni di CO2 sul pianeta, dall’altro mettere in sicurezza il nostro territorio”. Lo dichiara Vincenza Labriola, deputata di Forza Italia. “Il Governo Conte continua a perdere tempo prezioso il Green New Deal italiano, presentato in pompa magna in concomitanza della Cop di Madrid, approvato alla Camera e perso al Senato. Basta perder tempo, si inviino a Bruxelles i progetti per la messa in sicurezza del Paese e per l’abbattimento della CO2 accedendo ai fondi del Recovery Found, basta con i bonus bici e monopattino che servono poco e a nulla. L’Italia, l’Europa e il mondo hanno bisogno di una rivoluzione in chiave green che non puo’ piu’ attendere. Il ministro Costa faccia cio’ che va fatto iniziando a dare attuazione alla mozione di Forza Italia approvata ad unanimita’ a mia prima firma che prevede una serie di passi per la trasformazione energetica delle industrie a piu’ forte impatto ambientale., Sono quasi trascorsi piu’ di due anni dall’avvento dei Governi Conte a trazione grillina ma nulla abbiamo visto sui temi ambientali se non mancette e bonus da quattro soldi; era questa la grande rivoluzione ambientale grillina?”, conclude.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 171