MAFIE. VIA D’AMELIO, SARTI: STRAGE ACCELERATA PER TRATTATIVA STATO-MAFIA.

NON SI PUÒ FAR FINTA DI NIENTE, SENTENZA SARÀ NOSTRO BALUARDO PER FUTURO’ (DIRE) Roma, 23 lug. – “Su via D’Amelio sono stati fatti passi avanti in questi anni, non e’ vero che la verita’ non c’e’. Sappiamo che quella strage, la morte di Borsellino e di cinque agenti della scorta, e’ stata accelerata per via della trattativa Stato-mafia e non si puo’ fare finta di nulla di fronte a 5.500 pagine di sentenza che per noi devono essere il baluardo di questa lotta per il futuro, perche’ le mafie senza l’appoggio di politici, istituzioni, professionisti e parte dei giornalisti non sarebbero arrivate da nessuna parte”. Lo ha detto il presidente della commissione Giustizia della Camera, Giulia Sarti, in occasione della seduta straordinaria dell’Assemblea capitolina a Tor Bella Monaca, nel VI Municipio di Roma, per commemorare la strage di via D’Amelio. Per Sarti “e’ un onore essere qui, queste iniziative possono apparire come segnali di facciata, ma non e’ cosi’. Il fatto di essere qui oggi e’ per continuare a segnare un percorso dell’amministrazione in direzione della lotta corale alla criminalita’ di questa citta’ dopo gli arresti e le sentenze che ci sono stati, a partire da Mafia Capitale. Il VI Municipio, dove siamo oggi, veniva individuato come uno dei maggiori gangli di quella consorteria, il cuore per i loro affari, ma a tutto questo e’ la politica che deve dire basta, stando qui e ascoltando i cittadini”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...