(LZ) COLOSSEO. EDICOLA VIA CRUCIS TORNA A SUO POSTO DOPO RESTAURO.

(DIRE) Roma, 14 apr. – È stata ricomposta e ricollocata una delle 14 edicole che sorgevano lungo i margini dell’arena del Colosseo per segnare le stazioni della via Crucis. Si aggiunge cosi’ un nuovo tassello all’arricchimento del patrimonio storico del monumento. Progettate dall’architetto Paolo Posi per volonta’ di papa Benedetto XIV per il Giubileo del 1750, spiega una nota della Soprintendenza, le edicole furono rimosse durante l’occupazione napoleonica, nel corso degli sterri del piano dell’arena. Nel 1814, su progetto dell’architetto Giuseppe Camporese, furono costruite nuove edicole. Nel 1874 furono smontate dall’archeologo Pietro Rosa per riprendere lo scavo dei sotterranei. Rosa ne conservo’ la maggior parte degli elementi nel Colosseo, adesso rimontati e integrati delle parti mancanti, consentendo la ricomposizione di un’edicola. Lo svelamento dell’edicola – posizionata accanto alla croce e la’ dove in origine sorgeva una delle stazioni – avviene in concomitanza con la via Crucis officiata da Papa Francesco. Un rito la cui tradizione risale alla fine del ‘400. L’iniziativa rientra nel percorso espositivo della mostra ‘Colosseo. Un’icona’. La rassegna, aperta al pubblico dallo scorso 8 marzo – e visitabile fino al 7 gennaio del 2018 – e’ promossa dalla Soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma, con Electa, e narra la storia del Colosseo, cessato l’uso anfiteatrale, anche sulla base dei risultati di recenti scavi e restauri. La mostra, voluta dal soprintendente Francesco Prosperetti, e’ curata da Rossella Rea, Serena Romano e Riccardo Santangeli Valenzani. Progetto di allestimento della mostra e di ricomposizione dell’edicola di Francesco Cellini e Maria Margarita Segarra Lagunes. Ricomposizione e restauro dell’edicola di Antonio Forcellino.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:24
Print Friendly, PDF & Email