L’Omia torna sconfitta da Trento, ma il bicchiere è mezzo pieno. Droghei: “La mia squadra ha avuto la forza di giocarsi la partita”

_MGL0062-2L’Omia Volley torna a casa con una sconfitta dalla complicata trasferta in Trentino contro il Delta Informatica. A Trento la squadra del presidente Alessandro Droghei non è riuscita ad arginare il grande momento della squadra di Trento che, proprio contro l’Omia, ha ottenuto il suo terzo successo consecutivo senza concedere nemmeno un set alle avversarie: così alla luce di questa partita la formazione trentina sale a quota 16 punti legittimando di fatto le proprie ambizioni di vertice nella classifica del campionato di pallavolo femminile di serie A2. La sconfitta, invece, costringe l’Omia Volley in fondo alla graduatoria con quattro punti. “Nonostante la sconfitta voglio sottolineare che la mia squadra ha avuto la forza di giocarsi la partita, nonostante il punteggio sia tutto sommato netto e il dato numerico delle nostre prestazioni finora sia piuttosto spietato anche a livello di classifica – ha spiegato a fine partita William Droghei, coach dell’Omia Volley – A Trento posso dire tranquillamente che ce la siamo giocata fino a tre quarti di set, salvo poi commettere errori e imprecisioni che hanno spianato la strada a una formazione evidentemente più attrezzata e con maggiori potenzialità e ambizioni di noi: ci manca il cinismo per fare il break decisivo. L’aspetto molto positivo è dato dal fatto che le ragazze hanno seguito le indicazioni date in settimana e hanno dimostrato di avere anche la giusta lucidità: inutile negare l’amarezza di questo momento ma sono consapevole del fatto che la crescita è evidente, forse deve scattare la scintilla giusta per darci fiducia e far iniziare finalmente il nostro campionato”. Poi il coach torna ad analizzare il momento della squadra. “Paghiamo sicuramente le difficoltà derivate dall’età media bassissima, ma di questo eravamo consapevoli – aggiunge Droghei – anche a Trento abbiamo dovuto giocare senza la Noschese che, nonostante sia la più piccola, ci dà un po’ più di equilibrio nel fondamentale della ricezione: speriamo di poter intervenire presto sul mercato per rinforzare questo organico. Deluso? Assolutamente no, direi più arrabbiato perchè ci vuole la giusta rabbia per dare la svolta in queste situazioni”. In avvio il coach schiera l’Omia con Muri in palleggio opposta Kenny Moreno Pino, di banda Barboni e Talamazzi, centrali De Arcangelis e Bertaiola, con Zampedri libero, poi nel corso del match c’Ë stato spazio anche per Neri. La compagine trentina ha risposto con Demichelis in palleggio e Marchioron opposto (sostituita poi da Antonucci), laterali Guatelli e Segura, al centro Repice e Bogatec con Zardo libero. In avvio la sfida è in equilibrio (8-6 e 16-14 alle due pause tecniche) poi si gioca punto a punto fino al 21-18 momento in cui le padrone di casa si staccano per il 25-19 che chiude il primo set dopo 24 minuti. Nel secondo parziale il Trentino parte meglio (8-3) e guadagna un margine di punti che porta fino alla fine: così dal 21-15 si passa al 25-18. Nel terzo spicchio di gara l’Omia arriva fino al 21-19, poi Trento piazza il break letale (25-19) che manda in archivio la gara. Domenica prossima l’Omia tornerà a giocare in casa al palazzetto dello sport di Anagni: il match è anticipato alle 16.30.

DELTA INFORMATICA TRENTINO – OMIA VOLLEY 3-0
DELTA INFORMATICA TRENTINO ROSA: Demichelis 2, Marchioron 3, Segura 10, Guatelli 4, Repice 20, Bogatec 5, Zardo (lib.), Antonucci 6, Bortoli, Michieletto ne, Pistolato ne. All. Marco Gazzotti.
OMIA ANAGNI: Muri 3, Moreno 18, Barboni 3, Talamazzi 11, De Arcangelis 1, Bertaiola 6, Zampedri (lib.), Neri, Negri ne. All. William Droghei.
ARBITRI: Luigi Traversa e Massimo Piubelli
PARZIALI: 25-19 (24′), 25-18 (24′), 25-19 (26′)

Foto di Alessandro Rogato


Ufficio stampa OMIA Volley 88 Cisterna
Giuseppe Baratta cell. 335.8334331 – Twitter: @giuseppebaratta
http://www.pallavolocisterna88.it/
– clicca “mi piace” su Facebook http://www.facebook.com/OmiaVolley
– seguici su Twitter http://twitter.com/cisternapallavo @cisternapallavo

Visite: 39