LIBIA. TRAFFICANTI ABBANDONANO CAMION DI MIGRANTI, OTTO I MORTI.

IL RITROVAMENTO DELLA POLIZIA DI ZWARA, ERANO NASCOSTI IN CENTO (DIRE) Roma, 17 lug. – I corpi di otto persone migranti – tra cui sei minori, un giovane e una donna – sono stati ritrovati all’interno di un camion abbandonato nei pressi di Zwara, citta’ costiera della Libia nord occidentale. All’interno del veicolo erano stipate oltre un centinaio di persone.
A ritrovare i migranti sono stati gli agenti della polizia locale, che ieri hanno pubblicato le informazioni relative al caso sulla propria pagina Facebook. Gli agenti sostengono che le otto morti siano sopraggiunte per soffocamento, dal momento che non c’erano prese d’aria nell’abitacolo. Gli altri 90 passeggeri sono stati subito trasportati in ospedale, molti dei quali in condizioni critiche. Le foto diffuse dagli agenti mostrano anche un bambina tra i pazienti, attaccata ad una maschera per l’ossigeno.


La citta’ di Zwara, posta sul mare e prossima al confine con la Tunisia, e’ uno dei principali punti di transito dei migranti che cercano di raggiungere l’Europa attraverso il Mediterraneo.
Il gruppo ritrovato ieri era composto da persone dell’Africa subsahariana, ma anche di arabi, bengalesi e pakistani.
I trafficanti avrebbero abbandonato il furgone senza permettere alle persone all’interno di fuggire, e al momento risulterebbero ricercati dalla polizia.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...