LAZIO. M5S: MANCA PIANO ANTINCENDI 2018, ZINGARETTI RIFERISCA.

(DIRE) Roma, 21 giu. – Roma, 21 giugno – “Presentata a Sergio Pirozzi, presidente della Commissione per la Tutela del Territorio, la richiesta di audire con urgenza il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, insieme con Carmelo Tulumello, direttore generale dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile, e Claudio De Angelis, direttore regionale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, sull’assenza del ‘Piano antincendi per il 2018′ – il Documento operativo per le attivita’ di Antincendio Boschivo (AIB) redatto ogni anno dalla Regione per il coordinamento delle squadre AIB di Vigili del Fuoco, elicotteri, unita’ di Protezione Civile – nonostante sia gia’ iniziato il periodo stagionale di massimo rischio, che va appunto dal 15 giugno al 30 settembre”. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri regionali del M5S del Lazio Marco Cacciatore e Gaia Pernarella. “Siamo ormai alle porte dell’estate ed e’ assurdo che la Regione ancora non abbia presentato il Piano annuale antincendi, come da sua competenza. I dati 2017 parlano chiaro: fino allo scorso 30 agosto il Lazio era tra le regioni piu’ colpite dai roghi, davanti a Sicilia e Calabria, con circa il 15% dei quasi 89mila interventi effettuati sul territorio nazionale (in media 196 al giorno). Solo a Roma e Provincia ne sono stati registrati 8.636, con incendi drammatici come quello della pineta di Castel Fusano; Tivoli, in cui morirono due donne, e Petignano”. “E’ pur vero che il 2017 e’ stato un anno particolare ma questo non spiega, anzi – incalzano Pernarella e Cacciatore – rende ancor piu’ grave l’ennesimo ritardo nella programmazione della prevenzione 2018 oltre che, come denunciato dai sindacati dei Vigili del Fuoco, nel pagamento da parte della Regione del Servizio Antincendi Boschivi, svolto in convenzione, per l’attivita’ svolta nel 2017”. “Attendiamo dal presidente della Regione, Zingaretti, risposte chiare e una programmazione antincendi 2018 concreta, che garantisca la sicurezza dei cittadini e la tutela di ambiente e salute e permetta ai tanti professionisti del settore di lavorare al massimo delle loro potenzialita’ su tutto il territorio laziale”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 18