LAZIO. IL 31 MAGGIO RIAPRE L’ABBAZIA DI MONTECASSINO DOPO LOCKDOWN.

(DIRE) Roma, 17 mag. – Sara’ il 31 maggio, domenica di Pentecoste, il giorno della riapertura dell’Abbazia di Montecassino dopo il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria. Nella ricorrenza in cui l’Abate di Montecassino avrebbe impartito il sacramento della Confermazione a tanti giovani cresimandi, l’Abbazia riaprira’ le sue porte a visitatori e pellegrini e lo fara’ in una modalita’ del tutto nuova, in conformita’ con le vigenti normative anti Covid-19. Alle 10.30 Donato Ogliari presiedera’ la celebrazione Eucaristica alla quale sara’ possibile partecipare nel rispetto delle distanze consentite, indossando i dispositivi di sicurezza indicati, ovvero mascherine e guanti protettivi, e fino al raggiungimento della capienza massima prevista.

La Comunita’ monastica e’ pronta. “È una sfida del tutto nuova – ha affermato l’Abate Donato – che affrontiamo con senso di responsabilita’, con serenita’ e fiducia cosi’ da poter tornare con entusiasmo a vivere, accanto al nostro ora et labora quotidiano, l’incontro con i fedeli, con i visitatori, i pellegrini e quanti vorranno affidarsi alla intercessione di san Benedetto”. Tra le novita’ che accompagnano la riapertura, oltre alla misurazione della temperatura a chiunque entri in Abbazia, va evidenziata la necessita’ di prenotazione online della visita guidata.

A partire da mercoledi’ 20 maggio, dunque, attraverso dei semplici passaggi sul sito www.prenotoprima.it, si potra’ scegliere con facilita’ l’orario e il giorno preferiti per la visita. Questo permettera’ di gestire agilmente e in tutta sicurezza l’accesso di un numero controllato di persone alle zone visitabili del complesso abbaziale. La struttura monumentale dell’Abbazia, inoltre, ha permesso di creare un percorso in entrata e in uscita, tale da garantire una gestione responsabile dell’accesso e del deflusso nel rispetto del distanziamento sociale indicato dalla normativa, in modo da rendere piu’ serena la permanenza. Gli ampi chiostri e la maestosa Basilica torneranno quindi, da domenica 31 maggio, ad essere indimenticabile scenario di emozioni da vivere nella rassicurante quotidianita’ monastica, tra spiritualita’, arte, storia e cultura, e, come sfondo, un paesaggio naturale pronto ad accogliere la vivacita’ dei colori dell’estate.

Agenzia DiRE  www.dire.it

 

Visite totali:72
Print Friendly, PDF & Email