LAZIO. FIUME SACCO, SINDACO CEPRANO: EMERGENZA RIGUARDA TUTTI I COMUNI.

ISTITUZIONI E CITTADINI SI UNISCANO PER COMBATTERE CHI INQUINA (DIRE) Ceccano (Frosinone), 3 dic. – “Ieri si e’ trattato di un avvistamento fuori dal normale, c’era tantissima schiuma, mai vista nel fiume, ma il problema non e’ questo. Il problema e’ che purtroppo il Sacco continua ad essere avvelenato da persone senza scrupoli, e io spero che al piu’ presto vengano individuati e puniti severamente, perche’ il danno che stanno facendo e’ grandissimo e riguarda tutte le comunita’ che vivono sulle sponde del Sacco e che comunque hanno a che fare con questo fiume”. Lo ha detto alla DIRE il sindaco di Ceprano, in provincia di Frosinone, Marco Galli, a margine del presidio sul Ponte di Piazza Berardi a Ceccano, organizzato dal Coordinamento interprovinciale Ambiente e Salute Valle del Sacco e Bassa Valle del Liri e dalla task force ‘Allerta Valle del Sacco’ per tenere alta l’attenzione sull’inquinamento del fiume Sacco, dopo i recenti avvistamenti di spesse coltri di schiuma bianca in diverse zone della Ciociaria come successo, proprio ieri mattina presto, a Ceprano. “Come sindaci dal 2014 abbiamo fatto un coordinamento, ci siamo messi insieme noi, le associazioni, i cittadini, proprio per arrivare ad una soluzione dell’annoso problema del fiume Sacco- continua Galli- Non era mai successo prima, adesso c’e’ la consapevolezza che dobbiamo combattere tutti insieme perche’ il Sacco e’ di tutti e l’inquinamento e’ un problema grave che riguarda tutti i comuni, non uno in particolare. Questa e’ la strada migliore e spero che venga seguita nei prossimi mesi e nei prossimi anni per arrivare alla bonifica del fiume e alla restituzione alla collettivita’ di questi territori tra l’altro bellissimi”. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

 

Visite: 39

Potrebbero interessarti anche...