LAZIO. ABBRUZZESE: REGIONE TACE SU FONDI PER ACQUE VALLE DEL SACCO.

“DOPO SOLLECITI, NESSUNA RISPOSTA SU MONITORAGGIO” (DIRE) Roma, 11 ago. – “Sappiamo tutti che al governo regionale non piacciono i quesiti. Soprattutto quelli che potrebbero far emergere gli ennesimi grandi bluff di Zingaretti e compagni”. Lo dichiara Mario Abbruzzese, consigliere regionale del Lazio di Forza Italia. “Infatti- continua- nonostante i tanti solleciti, ancora non ho avuto risposta ad una fatidica domanda: la Regione, con quali risorse vuole effettuare il monitoraggio delle acque nella Valle del Sacco? Come ho avuto modo di far constatare, i fondi per questo genere di operazioni, ora, non sono disponibili in quanto, a tutt’oggi, non e’ stato autorizzato, dallo Stato, il riutilizzo delle economie di bilancio”. “Tra le altre cose- prosegue Abbruzzese- la Regione Lazio nella sua comunicazione, non ha evidenziato quale territorio della Valle del Sacco sara’ soggetto al nuovo monitoraggio. E non si menziona l’attivita’ di controllo sulle acque del fiume, le cui analisi sono ferme ai dati della fine del 2015. La verifica dello stato delle acque e’ di notevole importanza, in quanto attesta, con i dati di 11 anni di attivita’, l’esito attuale della contaminazione da B-Hcc e da altri contaminanti. Per altro, la Regione nemmeno dice se ci saranno le analisi dei sedimenti sul letto del fiume, come della caratterizzazione delle aree agricole ed industriali. Quest’ultima infatti, risulta essere utile al fine di poter conoscere lo stato attuale, dopo 10 anni dall’interdizione all’uso delle acque del fiume e alla movimentazione delle terre”. “Sulla tematica relativa al monitoraggio, ho presentato nei mesi scorsi una interrogazione urgente al presidente Zingaretti, perche’, tale azione, risulta essere una attivita’ fondamentale per evitare contaminazioni dei terreni agricoli ad utilizzo delle attivita’ di allevamento e di conseguenza, vanificare le attivita’ condotte e programmate dall’ex ufficio commissariale dal luglio 2005 al dicembre 2016. Spero, dunque, che gli annunci sul monitoraggio delle acque del fiume non siano soltanto l’ennesimo spot da campagna elettorale, visto e considerato che mancano pochi mesi al voto. Chi puo’ smentisca”, conclude Abbruzzese. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:9
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...