LAVORO. UIL LATINA: SOLIDARIETÀ AI LAVORATORI CUKI IN SCIOPERO DAL 23.

(DIRE) Roma, 31 lug. – “Piena solidarieta’ ai 60 lavoratori della Cuki di Pontinia che da oltre una settimana stanno protestando a oltranza per rivendicare il proprio diritto a lavorare con dignita’ e in sicurezza”. Cosi’ i segretari della UIL e della UilTec di Latina, Luigi Garullo e Luigi Cavallo. “I dipendenti dell’azienda pontina, attraverso i delegati della UILTEC – proseguono i sindacalisti – hanno dato il via a una mobilitazione spontanea che va avanti dal 23 luglio. Una mobilitazione sicuramente non semplice anche perche’ parliamo di lavoratori che vivono del proprio stipendio ma che sono arrivati allo stremo delle forze e chiedono solamente dignita’ e condizioni lavorative umane. Basti pensare che ognuno di loro, per gestire due presse, sale e scende quotidianamente piu’ di 700 scalini. Questa situazione non e’ piu’ sostenibile e la Uil tutta, dal nazionale al regionale al territorio, ha deciso di schierarsi al loro fianco senza se e senza ma, condannando senza mezzi termini l’atteggiamento finora assunto dai vertici aziendali che, anziche’ intraprendere un auspicato confronto con i propri dipendenti, li ha liquidati e scherniti definendoli degli scansafatiche. Erano decenni che non si vedeva una mobilitazione cosi’ spontanea e certamente non la lasceremo cadere nel vuoto. Abbiamo gia’ interessato il prefetto, il presidente della Provincia, il Sindaco di Sonnino che si sono prontamente attivati e, insieme al segretario generale della UIL Bombardieri, siamo oggi al fianco dei lavoratori, anche per ricordare a tutti che la stessa Costituzione italiana dice che non ci puo’ essere lavoro senza dignita’. Fondamentale e’ ora – concludono Garullo e Cavallo – sedersi intorno ad un tavolo e avviare un confronto sindacale per trovare soluzioni, evitando inutili prese di posizioni unilaterali”. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 82