LAVORO. RIDER, SERRACCHIANI (PD): DA DI MAIO SOLO CHIACCHIERE.

Debora Serracchiani in una foto d'archivio. ANSA / GUIDO MONTANI / PAL

PRESENTATE ALLA CAMERA LE PROPOSTE DEM: AL PRIMO POSTO LA SICUREZZA (DIRE) Roma, 7 mag. “Il ministro Di Maio parla dei riders senza fare nulla, promesse su promesse che sono solo un grande presa in giro per i lavoratori. A oggi non c’e’ nulla, ecco perche’ abbiamo presentato una proposta di legge, alla Camera e al Senato, che estende le tutele lavorative: assicurazione obbligatoria per l’infortunio e la malattia professionali, sicurezza sul lavoro e un trattamento salariale minimo come per i contratti collettivi nazionali dei settori equiparabili”. Cosi’ la democratica Debora Serracchiani che oggi ha presentato insieme al capogruppo Graziano Delrio e a Lia Quartapelle la proposta di legge dem per aumentare i diritti e le tutele dei rider. “Dopo la carta di Bologna e legge regionale del Lazio del presidente Zingaretti presentiamo oggi una legge nazionale che incrementa la sicurezza sul lavoro, le tutele antidiscriminatorie, l’equita’ salariale, la contrattazione collettiva e la liberta’ di organizzazione e azione sindacale. La nostra proposta- conclude Serracchiani- prevede lo stop al cottimo, la paga minima oraria, l’assicurazione, il diritto a disconnettersi, senza ripercussioni sull’assegnazione di turni, la possibilita’ di rifiutare una consegna se c’e’ cattivo tempo e la tutela della privacy, a cominciare dallo stop alla geolocalizzazione del fattorino quando non e’ in servizio”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:15
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...