LAVORO. CATALFO: FORMAZIONE E STAFFETTA PER PAESE PIÙ EQUO E INNOVATIVO.

(DIRE) Roma, 2 set. – “Le risorse del Recovery Fund (209 miliardi) ci pongono di fronte a una duplice sfida: rimettere in moto l’Italia di oggi riprogettando quella di domani. Formazione e politiche attive, innovazione e semplificazione, investimenti su competenze e occupabilita’ dei lavoratori – soprattutto dei giovani e delle donne – sono i pilastri su cui si reggera’ il piano di riforme per il lavoro che sto predisponendo per affrontare al meglio questa sfida”. Lo scrive su facebook la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, che continua: “Anche se resta ancora molto da fare perche’ il virus non e’ sconfitto, il Paese sta registrando incoraggianti segnali di ripresa, come dimostrano i dati Istat di ieri. La crescita dell’occupazione a luglio, la prosecuzione nella tendenza all’aumento del numero di ore lavorate pro capite e l’espansione del segmento di persone in cerca di lavoro ci spingono a proseguire nella direzione fin qui seguita dal Governo”. Per Catalfo “l’obiettivo comune che deve guidarci (e unirci, come Nazione) e’ dunque quello di consegnare ai nostri figli un Paese piu’ innovativo, equo e sostenibile e, al contempo, fornire loro strumenti adeguati per affrontarlo e diventarne protagonisti. Collegamento del mercato del lavoro con i percorsi di formazione sia secondari che universitari, staffetta generazionale con incentivi alle assunzioni di giovani, revisione e potenziamento del contratto di espansione, apprendistato e sistema duale: sono questi alcuni dei principali interventi su cui intendo puntare per promuovere questo processo. Un processo al quale lavoreremo insieme a tutte le principali forze del Paese”, conclude.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 127

Potrebbero interessarti anche...