LAVORO. ABBRUZZESE: CRESCE DISOCCUPAZIONE, FALLIMENTO MODELLO RENZI-ZINGARETTI.

(DIRE) Roma, 4 lug. – “I dati Istat ci dicono che la disoccupazione nel nostro Paese torna a crescere. Il tasso sale all’11,3% (+0,2%); quello giovanile risale al 37% (+1,8 punti) rispetto ad aprile. Questi numeri certificano il fallimento del centro sinistra e del modello Renzi legato al Jobs act. L’Italia per quanto concerne la disoccupazione giovanile e’ addirittura maglia nera in Europa. Nel Lazio le cose non vanno certo meglio e anche qui il governo regionale guidato da Zingaretti e’ estraneo a azioni e manovre che possano anche in minima parte far cambiare la situazione. L’immobilismo del centrosinistra e’ evidente. Tra burocrazia e imposte alle stelle le realta’ imprenditoriali stanno perdendo anche la speranza nel futuro. Occorre incentivare e valorizzare le realta’ imprenditoriali per riuscire a inaugurare una nuova stagione di sviluppo e di crescita che portera’ sicuramente aspetti positivi per quanto concerne l’occupazione. Una proposta seria e’ concreta e’ uscita dall’incontro fatto a Fiuggi alcuni giorni fa tra il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e circa 40 imprenditori arrivati da tutta l’Italia. Visti i numerosi sequestri e confische di beni alle organizzazioni criminali nel territorio della Regione Lazio occorre far si che queste strutture oltre agli scopi sociali, che vedono praticamente i beni immobiliari dati a tali associazioni praticamente in comodato d’uso gratuito o a canoni modestissimi, possano confluire in un fondo in modo di poter rappresentare uno strumento di garanzia per permettere agli istituti di credito di poter finanziare quei progetti innovativi, o di ricerca dove maggiori sono i rischi ma per converso maggiori sono le potenzialita’ di sviluppo e di creare economia innovativa e dove spesso i proponenti non hanno garanzie idonee agli importi necessari a sviluppare le dimensioni di tali investimenti. Tale accesso al credito cosi’ semplificato renderebbe ulteriormente attrattivo il territorio e il sistema economico regionale che diverrebbe il luogo naturale per i processi di trasferimento tecnologico dai centri di ricerca alle imprese, potendo essere competitivi nella nuova economia digitale e della industria 4.0″. Cosi’ in un comunicato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della commissione speciale Riforme Istituzionali.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:15
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...