LATINA. NESSUN DANNO ERARIALE, ARCHIVIAZIONE PER EX SINDACO ZACCHEO.

VICENDA RIGUARDAVA ALCUNE STABILIZZAZIONI AVVENUTE AL COMUNE PONTINO (DIRE) Roma, 27 ago. – Esprime “piena soddisfazione” l’ex sindaco di Latina, Vincenzo Zaccheo, per l’archiviazione del procedimento per danno erariale nella vicenda che riguardava alcune stabilizzazioni avvenute al Comune di Latina. “La vicenda (invero piuttosto risalente) prese il via allorquando alcuni soggetti che gia’ lavoravano per il Comune di Latina presentarono (era all’incirca nel 2008) una istanza per la stabilizzazione della propria posizione lavorativa. A seguito dell’istanza, gli Uffici del Comune avviarono la relativa istruttoria, sulla base delle norme al tempo vigenti, e secondo un procedimento che si concluse con verbale di accordo di conciliazione redatto innanzi alla Direzione Provinciale del Lavoro di Latina (con Collegio di Conciliazione allora presieduto dall’avv. Giulia Capri’, fino a qualche mese fa assessore alle attivita’ produttive), che e’ organo terzo e autonomo rispetto allo stesso Comune, e le cui funzioni e prerogative sono previste dalla legge. La Giunta, si limito’ (anche perche’ non poteva fare altrimenti), con atto collegiale, a prendere atto e recepire gli esiti dello stesso verbale di accordo, dandovi seguito e procedendo con la stabilizzazione. Si tratto’ quindi di stabilizzazione di personale che gia’ lavorava per il Comune”, ricorda una nota dell’ex primo cittadino. “La notizia dell’avvenuta archiviazione del procedimento erariale che mi vedeva coinvolto in qualita’ di Sindaco – spiega Zaccheo – mi rende pienamente soddisfatto, e cio’ non solo per la celerita’ con cui il pm ha dato riscontro alle deduzioni presentate dai miei avvocati, ma anche per le conclusioni cui e’ pervenuto, giacche’ ha ritenuto di non procedere oltre, cito testualmente, ‘non essendo emersi elementi idonei a comprovare utilmente in sede di giudizio la sussistenza di irregolarita’ amministrative e/o condotte antidoverose’. Si tratta di un esito da me atteso con lucida serenita’, consapevole della correttezza del mio operato e, soprattutto, di quello dei dirigenti coinvolti, nella cui perizia e professionalita’ ho sempre riposto la piu’ ampia fiducia, manifestando un apprezzamento istituzionale che l’odierna vicenda consentono di confermare e di avvalorare”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:19
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...