L’assedio di Helen Dunmore.

Un romanzo di rara potenza narrativa, che travolge il lettore fin dalle prime pagine grazie a una storia lacerante e a uno stile avvolgente…
Pochi autori hanno acquisito statura letteraria descrivendo la guerra, ma quando l’argomento è affrontato da una poetessa sensibile al linguaggio, alla metafora e alla psicologia umana il risultato è straordinario.
The Guardian.


Nel 1941 Anna Levin ha ventitré anni, lavora come assistente in un asilo, ama dipingere e provvede da sola alla famiglia. Dopo la morte della madre ha dovuto crescere il fratello Koljia, mentre il padre Michail, scrittore inviso al regime, si è lasciato andare alla passività . Quando, in settembre, Leningrado è accerchiata dai carri armati tedeschi, nessuno può immaginare che sia l’inizio dell’assedio più cruento ed estenuante che la Storia ricordi. Mentre Anna lotta disperatamente per la sopravvivenza dei suoi cari, due persone trovano rifugio in casa sua: Marina Petrovna, un’affascinante attrice di teatro che in passato è stata l’amante di Michail, e Andrej, un giovane medico siberiano innamorato di Anna. Le due storie d’amore si intrecciano, mettendo a confronto due mondi e due generazioni, mentre l’inverno avanza impietoso e la città  isolata è drammaticamente a corto di viveri. Gli assediati si trovano costretti così a settimane di sacrifici e di stenti, a bruciare i mobili e i libri per resistere al gelo o a masticare cuoio per ingannare i tormenti della fame. Sospettano gli uni degli altri. Superare l’inverno e preservare la propria umanità  in mezzo alla disperazione estrema è la sfida che ciascuno si trova ad affrontare. Grande romanzo storico e toccante storia dei sentimenti, L’assedio è stato paragonato a un Via col vento russo in cui la straordinaria capacità  narrativa di Helen Dunmore ha saputo dar vita alla figura di una vera eroina, Anna, animata dal coraggio e dalla tenerezza, e a un dramma familiare che scava nell’animo dei personaggi rendendoli emblematicamente universali.

pagine: 320, € 16,90

da www.marcotropeaeditore.it
Helen Dunmore.

Helen Dunmore è nata nello Yorkshire nel 1952, seconda di quattro figli. Dopo l’infanzia trascorsa in una famiglia molto estesa, ha studiato letteratura, insegnato inglese in Finlandia, prima di dedicarsi alla poesia e alla scrittura in genere. È autrice di romanzi, racconti, libri per ragazzi e raccolte di versi. Con A Spell of Winter ha vinto la prima edizione del prestigioso Orange Prize, che, insieme al premio Whitbread per il miglior romanzo, ha avuto L’assedio tra i suoi finalisti. Helen Dunmore collabora alle pagine culturali del Times e dell’Observer ed è curatrice da diversi anni di programmi radiofonici dedicati all’arte. Già presidente della Society of Authors per gli anni 2005 e 2006, è oggi membro della Royal Society of Literature.

Visite: 40