Lancio di sassi da cavalcavia. Ciacciarelli fa appello all’Astral per videosorveglianza ponti e cavalcavia arterie del territorio provinciale.

Si apprende dalla cronaca locale che l’incubo sassi lanciati dai cavalcavia si riaffaccia. Dopo il tragico episodio del 2005, lungo l’A1, le denunce di alcuni cittadini, riguardo la superstrada Sora Frosinone,  riaccendono i riflettori su quella che rappresenta una seria minaccia per gli automobilisti che percorrono quotidianamente le arterie della provincia di Frosinone. Ritengo che lo strumento più efficace per combattere questi atti vandalici che culminano nel crimine, in quanto attentano alla vita, all’ incolumità di ignari e malcapitati automobilisti, accanto alla denuncia, necessaria ad assicurare alla giustizia i responsabili, sia da ricercare nel monitoraggio, nella videosorveglianza. Mi riferisco all’ installazione di telecamere che, posizionate in prossimità di ponti e cavalcavia, direttamente collegate alle locali caserme, possano registrare la sosta di persone in un dato momento, e quindi oltre a rappresentare un deterrente per chi è solito delinquere, possono aiutare in maniera fattiva le forze dell’ ordine nel corso delle indagini. Faccio appello, pertanto,  all’ Astral, affinché si provveda al monitoraggio, alla videosorveglianza dei ponti e cavalcavia delle arterie del territorio provinciale per garantire la sicurezza degli automobilisti.

Visite: 49