L’amministrazione Ottaviani, tramite l’assessorato all’ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri, ha programmato e attuato un ciclo di interventi di pulizia e igiene, nell’ambito dei quartieri urbani e periferici, per la campagna di profilassi 2018. Lunedì 10 settembre a cura della Ditta incaricata, saranno nuovamente eseguite le operazioni di disinfestazione e di derattizzazione su tutto il territorio comunale, con particolare riguardo alla zona del centro storico. Entrambi gli interventi sono finalizzati al trattamento diretto anche delle “sorgenti” ove roditori e insetti trovano un habitat favorevole per il loro sviluppo. In particolare, dunque, nella area perimetrale esterna del depuratore comunale, in tutte le zone umide o dove vi siano pozze ed acque lentiche (stagnanti), lungo gli argini del fiume e dei fossi, i viali alberati e nei parchi pubblici e in prossimità delle aree destinate a mercato. Si precisa che i prodotti utilizzati, regolarmente registrati come presidi sanitari presso il Ministero della Sanità, sono a basso impatto per l’uomo, per la fauna acquatica e per gli uccelli e per i mammiferi, non sono corrosivi e non interferiscono con la normale attività delle api, per cui non vi sono particolari cautele da adottare da parte della cittadinanza, mentre l’utilizzo di prodotti e ritrovati più aggressivi rischierebbe di compromettere gli equilibri naturali del biosistema.

(DIRE) Roma, 11 set. – Giovedi’ 13 settembre, presso il Museo Ebraico di Roma, alle ore 18 verra’ inaugurata la mostra ‘Italiani di razza ebraica: le leggi antisemite del 1938 e gli ebrei di Roma’, curata da Yael Calo’ e Lia Toaff. Nella mostra sono evidenziati gli aspetti che hanno preceduto e poi portato alla realizzazione delle leggi razziali. Le leggi razziali, controfirmate dal re Vittorio Emanuele III di Savoia, furono emanate tra il settembre e il novembre del 1938. Basandosi sul criterio del razzismo biologico, portarono all’esclusione degli ebrei dalla societa’. L’esposizione inizia con l’emancipazione degli ebrei italiani e con l’avvento del fascismo negli anni venti, per poi giungere al razzismo e alle Leggi razziali emanate con il R.D.L. del 17 novembre 1938. La scelta espositiva e’ soprattutto didattica, in quanto e’ necessario conoscere i diritti e le liberta’ acquisite dagli ebrei italiani nel Regno d’Italia per comprendere a pieno cio’ che poi avrebbero perso.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 56