La UIL FPL vince in Tribunale a Cassino contro il Comune di Arce.

uilLa difesa dei lavoratori continua ad essere per la UIL FPL di Frosinone un punto fermo. Le azioni legali intentate contro gli Enti locali sono, purtroppo, sempre più numerose, “ma quando c’è di mezzo la dignità dei lavoratori è opportuno difenderla e andare fino in fondo”.

Così la pensa Paolo Pandolfi, Segretario territoriale della UIL FPL che con grande soddisfazione conferma che pochi giorni fa il Tribunale di Cassino, Giudice del Lavoro Dott.ssa Amalia Savignano, con apposita sentenza ha dichiarato l’illegittimità dei provvedimenti emessi dal Comune di Arce, relativamente al conferimento ed alla pesatura della posizione organizzativa al Comandante della Polizia Locale, Marzilli Gianpiero, ed alla ripetizione delle somme erogate a tale titolo allo stesso Comandante. Grande soddisfazione per lo Studio Legale degli Avv.ti Giuliano Risi e Leda Socci, nonché dell’Avv. Dario De Santis, che hanno ottenuto un’ integrale tutela dei propri diritti e ragioni. Pandolfi conferma che “la sentenza ha stabilito la disapplicazione del Decreto Sindacale appellato ed ha accertato e dichiarato il diritto del ricorrente a vedersi riconoscere la retribuzione di posizione organizzativa”. Per l’effetto condanna ora il Comune di Arce a far data dal mese di gennaio 2013, dovrà risarcire di tutti gli oneri il lavoratore con un congruo indennizzo che conferma come l’azione del sindacato abbia ancora una volta fatto centro, sia nella tutela del singolo lavoratore, che nell’azione di salvaguardia che nella UIL FPL di Frosinone è sempre diretta a tutti i lavoratori occupati nel comparto della funzione pubblica.

UIL FPL Frosinone

L’Ufficio Stampa

Segreteria Territoriale

Paolo Pandolfi 

Visite totali:14
Print Friendly, PDF & Email