KENYA. A NAIROBI ALMENO 14 I MORTI, 700 TRATTI IN SALVO.

STIME FORNITE DAL PRESIDENTE KENYATTA: AGGRESSORI ‘ELIMINATI’ (DIRE) Roma, 16 gen. – Almeno 14 morti, decine di feriti e 700 persone tratte in salvo dalle forze di sicurezza nel pieno della battaglia: e’ questo, stando al presidente keniano Uhuru Kenyatta, il bilancio dell’attentato rivendicato ieri dal gruppo armato Al-Shabaab a Nairobi. Secondo il capo dello Stato, intervenuto oggi con un discorso trasmesso dalla televisione, tutti gli aggressori penetrati nel complesso dell’albergo Dusit sono stati “eliminati”. Scontri a fuoco tra teste di cuoio e i membri del commando di Al-Shabaab, che sarebbe stato composto almeno da quattro persone, sono durati per ore ancora questa notte. Sul bilancio, nonostante i dati forniti da Kenyatta, molto resta da capire. Secondo la Croce Rossa del Kenyatta, infatti, a perdere la vita sono state almeno 24 persone. Il dipartimento di Stato americano ha riferito che tra le vittime figura anche un cittadino statunitense. Spari ed esplosioni, nel quartiere di Westlands, sono stati uditi anche dopo prime assicurazioni della polizia su una situazione ormai sotto “controllo”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:37