ISTAT. PROVENZANO: CROLLO NATALITÀ INFLUENZATO DA MIGRAZIONI ALL’ESTERO.

(DIRE) Roma, 16 lug. – “La perdita del primato demografico e’ un elemento di preoccupazione anche rispetto alle dinamiche sociali ed economiche di medio e lungo periodo. Un fenomeno che non riguarda solo il Sud ma anche il Nordest e il Nordovest, dove si registrano flussi migratori verso l’estero. Il nesso con la dinamica demografica restituisce un Paese sempre meno giovane che incide sull’equilibrio del sistema di welfare e sulla tenuta sociale del Paese”. Lo ha detto il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, in audizione in commissione Esteri alla Camera. “Esiste un paradosso tutto italiano- ha aggiunto il ministro- siamo ancora tra i Paesi piu’ industrializzati al mondo e allo stesso tempo siamo il Paese che ha raggiunto l’ottavo posto nell’incidenza del numero di emigrati verso altri Paesi industrializzati. Questa duplice posizione non dovrebbe esistere e rappresenta un elemento che vincola sviluppo del nostro Paese. E’ un dato su cui riflettere anche alla luce della dinamica demografica del nostro Paese, caratterizzata da un crollo della natalita’, influenzata dai flussi migratori delle nuove generazioni”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 73

Potrebbero interessarti anche...