Ferentino: Intervista ad Ettore Ferrara il patron di “Notte per una stella”.

Ciao Ettore, innanzitutto complimenti per quello che state riuscendo a fare.

Notte per una stella è giunta alla 14ma edizione vantando numerosi ospiti ed artisti italiani.Come ha preso  vita questa manifestazione?

Un saluto a tutti voi che state Leggendo!  Notte per una stella nasce fondamentalmente dalla voglia di non dimenticare, in primo luogo una persona speciale per me, Alessandra Gabrielli, vittima di un tragico incidente e di conseguenza nasce per poter dare seguito a dei messaggi che già le tante campagne istituzionali fanno per la sicurezza stradale. Noi abbiamo sempre voluto creare un ambiente diverso, divertente, dove poter incontrare personaggi pubblici, dove potersi divertire ed emozionare ed al contempo trasmettere dei messaggi importanti riguardo il tema della sicurezza stradale.

 Perché avete voluto basare tutto su un concorso di bellezza e perché non si concentra mai esclusivamente sulla sfilata?

Alessandra era una bellissima ragazza, dotata di grande classe e portamento, con un sorriso che illumina le giornate dei cari ancora oggi. La conobbi proprio in occasione di un concorso di bellezza diversi anni fa. Il suo sogno era quello di fare la modella ed è per questo che abbiamo voluto, nonostante le numerose difficoltà, basare tutto intorno a questo. Allo stesso tempo abbiamo voluto che ce ne fosse per ogni gusto, mescolando alla moda, la musica, il cabaret, la danza, il teatro, la magia e tanto altro, per rendere una serata ricca di emozioni e con un eco di almeno un anno.

Come è stata la risposta delle istituzioni locali e dellamministrazione cittadina?

In genere, organizzare questi eventi,

non è mai facile e spesso può capitare che ci siano mille difficoltà da dover fronteggiare,

soprattutto a livello burocratico, che potrebbero ostacolare la creazione di un evento simile,

in Italia più che nel resto del continente.

La manifestazione è curata interamente da un associazione culturale, ECHO MANAGEMENT, che da anni si impegna a trasmettere ai soci tutto ciò che trasmette l’arte, dalla moda, alla fotografia alla musica etc. Detto questo, onestamente non è affatto semplice, ogni anno organizzare la manifestazione e cercare di ottenere almeno lo stesso successo dell’anno precedente. La serata si “autofinanzia” grazie anche all’ aiuto di tanti piccoli imprenditori locali che in diversi modi e secondo la loro libera discrezionalità e possibilità aiutano a mettere su la serata. Chi con un simbolico aiuto economico, chi con scambi merce, con premi ed omaggi per i partecipanti e per il pubblico. La forza nostra è l’unione, ci sono diversi amici di Alessandra che si impegnano a loro modo in qualcosa, per contribuire alla riuscita della manifestazione. In primis la famiglia Gabrielli, insieme a tanti amici di famiglia che negli ultimi giorni soprattutto, formano quasi un comitato, aiutando la riuscita della serata, dal montaggio delle scenografie al trasporto dei materiali necessari ed anche spesso agli adempimenti burocratici.

Negli ultimi anni, devo ammettere, che si è sentita più presente anche l’amministrazione comunale di Ferentino. In qualche modo, il sindaco appena riconfermato, avv. Antonio Pompeo, ha cercato di sostenere la manifestazione ed ha sempre trovato il tempo personalmente o con un assessore delegato a presenziare la serata per un saluto istituzionale. Il mio augurio è che questo evento dopo le 14 edizioni, diventi un vero e proprio simbolo della città di ferentino, che questo comune diventi maggiormente noto in Italia grazie anche alla risonanza e l’importanza della nostra serata.

Per far ciò naturalmente dovrebbe divenire un appuntamento fisso e centrale, nel programma estivo del comune e fortemente voluto dall’amministrazione, nell’ interesse della propria cittadina, al fine di valorizzare e rendere noti i numerosi luoghi culturali e bellezze artistiche del nostro territorio.

 “La line-up di Notte per una stella infrange gli stili più prevedibili e i luoghi comuni più inflazionati.

E’ in questo modo che definite la direzione artistica della manifestazione.

Come effettuate le scelte artistiche?

Abbiamo cercato di rappresentare la moda come ci piace, dando spazio anche a numerosi artisti locali divenuti già noti nelle televisioni nazionali, e rendendoci talvolta anche un trampolino di lancio per artisti che, successivamente al passaggio sul nostro palco, sono divenuti volti noti nel loro campo sul piccolo o grande schermo. Il gruppo dell’ Echo management, diventa sempre già numeroso ed ognuno porta il suo contributo grazie al proprio bagaglio di esperienza. Io principalmente ho lavorato per anni nella moda, con diverse esperienze in rai ed in cast di film cinematografici. Claudio Bondatti attore ferentinate, caro amico di Alessandra, ha lavorato sul set al fianco di grandi attori come Gabriel Garko. Negli ultimi anni vantiamo anche la collaborazione con il Brand Bulgarini, che con uno dei suoi rappresentanti Filippo Murolo, porta sicuramente notevole rilievo per quanto riguarda la moda, soprattutto quella maschile. Un ospite di rilievo tecnico sarà sicuramente la casting director Tiziana Tozzi, presente per la seconda volta a notte per una stella, attualmente impegnata nella ricerca di attori e figuranti per dei prossimi film tra cui quello del regista Claudio Fragasso.Il fotografo ufficiale, quest’anno molto impegnato anche come coorganizzatore, sarà ancora una volta Stefano Rinaldi con il suo studio Reset che si occuperà di seguire le corrette procedure informatiche dei conteggi, oltre a riprendere interamente la sfilata insieme ai colleghi di LazioTv.

Chi vedremo in passerella quest’anno?”

Beh come detto poc’anzi il Brand Bulgarini sarà presente sul palco, in primo luogo vestendo me in qualità di conduttore della serata, oltre agli altri uomini che saliranno sul palco. Uno dei marchi sportivi più noti del panorama internazionale sicuramente è Decathlon, e quest’anno per la prima volta il negozio di Frosinone, fornirà i costumi da bagno per il concorso mostrando così al numeroso pubblico ciociaro la vasta gamma e qualità dei suoi prodotti, colorati ed accessibili a tutti. Il negozio di Ferentino “La vie est Belle”, vestirà invece i più piccoli, oltre alla cantante Federica Roma, reduce da un esperienza sul palco dell’ Ariston, da The voice, e grandi eventi Romani. Per la 4 volta sarà in veste anche di copresentatrice.

 Invece cos’è che sin dallinizio avete voluto

evitare che ci fosse o che accadesse nel vostro evento?

Innanzitutto abbiamo sempre cercato di evitare che fosse un memorial, nel senso più noto e classico a tutti. Abbiamo sempre voluto uscire dal creare un evento “ di quartiere”. Per noi lo scopo principale è sempre stato quello di far divertire, di attirare i giovani facendoli immergere in atmosfere uniche, creando un punto d’incontro ed un appuntamento fisso ogni anno. Dove poter sentire buona musica, veder “competere” bellezze nazionali, stupirsi con spettacoli e allo stesso tempo inviare messaggi sull’importanza di una guida sicura e responsabile.

Qual è l’aneddoto che ricordate

con maggior piacere della scorsa edizioni?

Personalmente non ho un vero e proprio aneddoto che mi segue nel ricordo della manifestazione. Ho visto ed aiutato a crescere questa manifestazione come fosse un figlio. Ricordo con piacere i numerosi ospiti che sono venuti a portare il loro contributo, dall’ attore e cantante Taiyo Hyst Yamanouchi che insieme al Fratello Jesto hanno creato la sigla del concorso, il cabarettista Alessandro Serra di Zelig, Ghetti e Baldieri di Colorado, Barbara Foria di Tintoria, il modello Claudio Cozzolino, e tanti tanti altri

 La serata o lartista di questanno che NON si può

perdere per nessuna ragione al mondo?

Per tante cose siamo ancora in fase di conferme, gli ospiti di quest’anno non posso ancora annunciarli, ma potrei anticiparvi che sono volti noti e probabilmente più di uno. Personalmente consigliamo di non mancare  venerdì 6 luglio perché ad oggi ci sono circa 20 ragazze iscritte al concorso Nazionale, uno più bella dell’ altra che verranno da diverse città del nostro bel paese. Non mancheranno naturalmente bellezze maschili, e tanti bambini, circa 10 iscritti per ora, che apriranno le uscite dei partecipanti al concorso come mascotte.Le coreografie del corpo di ballo sono a cura di Simona Testa della HIP HOP SCHOOL di Sora. Un fachiro Sputafuoco riscalderà la serata e lascerà tutti senza fiato con il suo spettacolo.

Qual’è il nesso tra una sfilata di moda e la sicurezza stradale? Come fate a trasmettere messaggi importanti come quelli della sicurezza stradale durante una serata di divertimento?

Parlare di sicurezza stradale è un tema molto delicato e talvolta toccante, raccontando

Aneddoti che hanno accompagnato la nostra vita, portare le nostre esperienze belle e brutte al prossimo sono sicuro che potrebbero giovare al nostro futuro.

Ho letto recentemente un articolo su una rivista, dove si diceva che scrivere un messaggio al cellulare o guardare un social network può equivalere a guidare bendati per almeno 10 secondi ». Secondo test effettuati da Dekra, l’organizzazione mondiale che si occupa di sicurezza stradale.

Questi dati sinceramente mi rabbrividiscono. I cellulari ed i social network in genere stanno divenendo sempre più parte della nostra vita. Lo smartphone è divenuto, come dico sempre io, un’ estensione della mano. E’ difficile poter stringere una mano ad oggi, è sempre occupata da uno smartphone. E’ difficile riuscire a guardare negli occhi una persona per più di 30 secondi, la maggior parte del tempo la loro attenzione è rubata da un messaggino, piuttosto che un post, una foto o una notizia da ricercare.

«Il 90% degli incidenti stradali è causato da cattive abitudini, in particolare telefonare, inviare un sms, esplorare i siti e utilizzare le App». gli auricolari, il bluetooth: per essere sicuri serve davvero poco, queste cautele non devono riguardare soltanto telefonate e messaggini,

l’estate è la stagione delle feste, dei raduni, delle uscite notturne. E dunque è fondamentale evitare alcol o qualsiasi altro tipo di sostanza prima di mettersi alla guida. Nei casi, più fortunati si rischia la patente qualora si venisse fermati, o altri Si rischia la vita, spesso non solo la propria ma coinvolgendo anche innocenti. Le norme parlano chiaro ed è bene tenerle a mente: «Chiunque guida in stato di alterazione psico-fisica, dopo aver assunto sostanze stupefacenti

o psicotrope, è punito con lammenda da euro 1500 a euro 6.000 e larresto da tre mesi a un anno. Allaccertamento del reato consegue in ogni caso la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi a un anno». Uno degli ospiti più rilevanti è proprio il Criminologo Marco Strano che da 10 anni presiede la giuria dopo il suo intervento a riguardo, portando le sue esperienze ed in qualità di persona autorevole. Il nostro modus operandi è proprio questo, cercare di diffondere messaggi importanti e sensibilizzare i giovani al tema della sicurezza stradale, non solo con video ed immagini di impatto come la maggior parte delle campagne istituzionali, ma attraverso momenti di gioia e divertimento per attirare al meglio l’attenzione di molti. Oltre alla presenza del Presidente Marco Strano, quest’anno sarà presente anche “l’Unità di Strada” che svolge attività di prevenzione attraverso l’informazione e l’intervento diretto nei confronti del consumo di sostanze psicotrope legali ed illegali(consumo di alcol,pscicofarmaci,eroina,cocaina,cannabinoidi e sostanze di sintesi). Ed attraverso interventi in situazione di crisi,se di acuzie con l’invio ai pronto soccorso se in forma cronica con l’invio o agli ambulatori specializzati o alle comunità terapeutiche. L’elemento innovativo consiste nel recarsi a diretto contatto delle fascie giovanili, nei luoghi di ritrovo e nei momenti di aggregazione, senza attendere presso un qualsiasi ambulatorio che siano i giovani a rivolgersi agli specialisti. Terzo, ma non meno importante, ente che parteciperà ancora una volta alla serata sarà il Centro Guida Sicura Aci-Sara di Vallelunga, che ancora una volta metterà a disposizione 2 corsi di guida sicura completamente gratuiti per 2 vincitori, sicuramente tra i numerosi premi, quello più interessante della serata.

Ricordiamo quindi l’appuntamento?

Si certamente, voglio ricordare prima di tutto che per pochi giorni ancora saranno aperte le iscrizioni per le aspiranti Miss e Mister, che vorranno vincere un viaggio, sbiancamenti presso la BludentalClinique, mensili in palestra, book fotografici, preziosi e tanti altri premi. Per poter partecipare basta inviare una mail a juniorettore@gmail.com , o seguire la pagina fb. “Notte per una Stella”. L’appuntamento è per venerdì 6 luglio dalle 20:30.

Visite:90

Potrebbero interessarti anche...