IMPRESE. UNINDUSTRIA-SOGIN: COSTRUIRE INSIEME FILIERA DECOMMISSIONING NUCLEARE.

(DIRE) Roma, 19 giu. – ‘La chiusura del ciclo nucleare: le opportunita’ per la filiera italiana. Dal mercato interno al mercato internazionale’. E’ questo il titolo dell’incontro in programma oggi (lunedi’ 19 giugno), dalle 9.30 alle 13, nella sede di Unindustria Civitavecchia, in largo Plebiscito 23. La giornata si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse dall’associazione e legate allo sviluppo e alla competitivita’ delle aziende del territorio e volte al rafforzamento del network interaziendale fra Pmi (Piccole e mede imprese) e grandi stazioni appaltanti associate. Per l’occasione la societa’ di Stato Sogin, che ha il compito di realizzare il decommissioning nucleare, ossia smantellare gli impianti e gestire i rifiuti radioattivi, presentera’ il programma delle sue attivita’ negli otto siti nei quali opera situati in cinque regioni fra cui il Lazio. Rivolta al mondo imprenditoriale, l’iniziativa risponde al comune impegno di Unindustria e Sogin, guidate rispettivamente da Filippo Tortoriello e Luca Desiata, nel rafforzare le sinergie per cogliere le opportunita’ di sviluppo legate alla chiusura del ciclo nucleare, un settore rilevante per il Paese e in graduale espansione all’estero.

L’obiettivo e’ quello di creare una filiera italiana sul decommissioning, generando una reale opportunita’ di sviluppo per le imprese in un settore importante per il Paese e in forte espansione sui mercati europei. La chiusura del ciclo nucleare italiano e’ oggi in una fase cruciale e riguarda gli smantellamenti delle centrali nucleari di Trino (Vercelli), Caorso (Piacenza), Latina, Garigliano (Caserta) e degli impianti di produzione e ricerca del combustibile nucleare di Bosco Marengo (Alessandria), Saluggia (Vercelli), Casaccia (Roma) e Rotondella (Matera). I lavori saranno introdotti da Stefano Cenci, presidente Unindustria sede comprensoriale di Civitavecchia, e Federico Colosi, direttore relazioni esterne di Sogin. A seguire gli interventi di Roberto Poppi, direttore acquisti e appalti Sogin, su ‘Le politiche di procurement in Sogin: il piano della committenza 2017’, e di Belinda Sepe, responsabile Supply management system & Vendor rating di Sogin su ‘Il processo di qualificazione degli operatori economici in Sogin’. Seguira’ il dibattito e al termine si terra’ un incontro con lo Sportello per l’assistenza alla qualificazione degli operatori economici locali, un servizio di informazione e assistenza per le imprese interessate al sistema di qualificazione di Sogin.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite:41