Il vicepresidente AMATA sulla questione ACEA.

Andrea Amata1“La sanzione dell’Antitrust nei confronti di Acea, in particolare dell’Ato2, rappresenta un precedente importante col quale rafforzare il percorso di difesa degli interessi dei cittadini e della tutela dell’acqua intesa come bene primario che sta portando avanti la Consulta d’Ambito, il Presidente Antonio Pompeo e i sindaci che stanno condividendo questo percorso”.

E’ quanto dichiara il vicepresidente della Provincia di Frosinone Andrea Amata.

“Tale sanzione è sicuramente un elemento da non sottovalutare. I disservizi del gestore sono evidenziati anche nell’Ato2, a dimostrazione che non è solo il nostro territorio a lamentarsi. La società Acea deve rendersi conto che gestisce un bene vitale per i cittadini e dunque non può farlo in modo approssimativo né vessatorio.

Bene sta facendo la Consulta d’Ambito perciò, sulla scorta di quanto prevede la Convenzione, a richiedere alla Sto l’elenco degli inadempimenti e delle irregolarità, così da attivare le successive procedure. Un passaggio possibile dopo che con il nuovo corso della Provincia è stato approvato il Piano degli Investimenti. La pronuncia dell’Antitrust, comunque, è un elemento ulteriore di cui dover tenere conto anche per le ulteriori azioni da mettere in campo”.

Visite: 28