I 10 manager più ricchi della Svizzera: nessuna donna, ma al primo posto c’è un italiano. Si chiama Sergio Ermotti.

Sergio Ermotti

Figlio di un italiano immigrato nel canton Ticino, Sergio Ermotti (Lugano, 1960) guida la classifica dei manager più ricchi della Svizzera. Ermotti ha lasciato la scuola a 15 anni per diventare apprendista alla Cornèr Banca di Lugano, filiale nella quale lavorava il padre. Dopo aver conseguito l’attestato di esperto bancario, segue un corso di formazione a Oxford. Negli anni Novanta torna in Inghilterra per specializzarsi nel campo dell’Executive Management. Nel 2011 è nominato presidente e amministratore delegato della società di servizi finanziari Ubs, incarico che nel 2015 lo porta a essere il manager più pagato in Svizzera e di nuovo nel 2018, come riporta il quotidiano svizzero in lingua francese Le Temps, con un salario da 13,8 milioni di franchi (quasi 12,7 milioni di euro).
Ancora un altro che è riuscito nella scalata sociale senza una vera laurea, ma solo attraverso uno studio costante e continuo fatto di corsi di perfezionamento all’estero. Una carriera in continua ascesa anche se non dal basso. Segno che lo spirito italiano è vivo ed ottiene grandi risultati quando si mescola al rigore e al senso pratico e organizzativo tipico dei popoli del Nord Europa.

È un mix di culture che crea i giovani di successo e non un restrittivo orizzonte sociale e culturale.

Un esempio positivo,anche se difficile da emulare,ma tale da mantenere viva la speranza nelle generazioni future.

Se ce l’ha fatta lui, ce la possono fare tutti. O almeno si deve provare.

Antonella Necci

Visite: 51