HP Sport RRT cala il tris nell’autocross Nel secondo atto del campionato italiano schiera: Caputo, Casarin e Visentini.

Torna il grande spettacolo dell’Autocross, sul circuito di San Polo d’Enza (RE),
all’interno del Val d’Enza Sport Park, oggetto di un notevole rinnovamento su tutta
l’area, un tracciato mediamente veloce con molti cambi di ritmo che si prepara ad
ospitare il secondo atto del campionato italiano velocità su terra (autocross).
Sessanta gli iscritti alla gara che da sabato 17 aprile inizieranno a sfidarsi sugli
sterrati reggiani, tra loro il trittico di portacolori di HP Sport RRT ovvero, il campione
italiano 2020 della Superbuggy Davide Casarin, vincitore della gara di apertura a
Gattinara, unitamente a Stefano Visentini (Buggy 1.6) e Pier Paolo Caputo (Gr.-
TAX2000) anche loro laureatesi campioni nazionali nella stagione 2020. Grande
fermento in casa della struttura sportiva laziale per l’impegno sportivo nel reggiano:
“Sarà anche questa volta una gara di alto livello agonistico, sappiamo di affrontare
piloti e mezzi di qualità, ma siamo anche consapevoli del valore dei nostri driver, i
quali affronteranno come sempre la gara con il massimo impegno puntando in alto”.
Il programma prevede nel pomeriggio di sabato dalle ore 15.00 le prove libere. A
seguire due sessioni di qualifica per definire l’ordine di partenza della prima manche.
Domenica 18 aprile alle 9.00 il via della Manche 1 ed a seguire Manche 2 e Manche 3.
Le sfide nelle tre manche daranno la possibilità di passare alle Semifinali ed alle
Finali. Premiazioni previste per le ore 15.00 circa. Purtroppo, a causa dell’emergenza
sanitaria, la competizione sarà a porte chiuse nel rispetto dello Protocollo Covid ACI
Sport.

(lettori 182 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: