GOVERNO. SUPERBONUS 110%, PATUANELLI: FIRMATO IL DECRETO.

(DIRE) Roma, 7 ago. – “Dopo aver firmato nei giorni scorsi il Decreto Asseverazioni, oggi abbiamo sottoscritto, ed e’ quindi pubblicato, anche il Decreto ministeriale sui requisiti del Superbonus 110%”. Lo scrive su Facebook il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. “Ringrazio per il lavoro di concerto i Ministri Roberto Gualtieri, Paola De Micheli, Sergio Costa e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. I due decreti attuativi- spiega Patuanelli- servono per dare completezza e dare forma ad una fondamentale misura che il Governo ha voluto inserire nel Decreto Rilancio, l’Ecobonus e il Sismabonus al 110%. Abbiamo gia’ parlato molto di questa misura. Lo voglio fare per l’ennesima volta perche’ rappresenta per il Governo, e in particolare per il Ministero dello Sviluppo Economico, una misura fondamentale per il rilancio di un settore industriale importantissimo per l’Italia, quello delle costruzioni. Una misura che ha una serie di elementi positivi che vorrei brevemente elencare”. Il primo elemento, “e’ quello del rilancio produttivo di un settore e di una filiera centrale del nostro Paese, che nel corso degli anni ha pagato tutte le crisi economiche a caro prezzo”. Il secondo “aspetto cruciale- prosegue il ministro- e’ costituito dalle riqualificazioni energetiche e antisismiche del patrimonio residenziale privato, dando al contempo garanzia ai cittadini di poter accedere a quegli interventi senza esborso di denaro. È una misura anche sociale, che garantisce a tutti, a prescindere dalle fasce di reddito, di poter vivere in case efficienti e sicure.

Terzo “elemento fondamentale- spiega Stefano Patuanelli- e’ quello del risparmio energetico. Il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima, costruito dal nostro Paese nel dicembre dello scorso anno, e’ un piano sfidante che ha degli obiettivi importanti di riduzione delle emissioni. Riteniamo che il settore dell’edilizia debba compartecipare in modo massiccio al raggiungimento di questi obiettivi di target di riduzione delle emissioni di CO2. Per farlo, c’e’ bisogno di un forte incentivo alla realizzazione di interventi di efficientamento sugli edifici pubblici e privati. L’Ecobonus e il Sismabonus, quindi il Superbonus al 110%, ha questa terza finalita’ di grande importanza”. Il ministro conclude: “L’ottimo lavoro parlamentare ha inoltre migliorato un testo che riteniamo possa diventare una misura strutturale del nostro Paese. Sara’ questa un’altra proposta che faremo per l’utilizzo dei fondi europei: il Recovery Plan italiano dovra’ contenere la previsione di un elemento strutturale della misura dell’Ecobonus e Sismabonus al 110%, una norma che sta suscitando grandissimo interesse a livello europeo”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 59

Potrebbero interessarti anche...