Governo, Marcucci: “Fico? Non sono ottimista ma possono esserci sorprese”.

Non sono ottimista rispetto al tentativo di Fico perché non vedo le condizioni perché i programmi si possano allineare, ma le sorprese in politica sono sempre dietro l’angolo”. Così Andrea Marcucci, capogruppo Pd, al Senato poco fa ai microfoni di Giorgio Zanchini a Radio anch’io (Rai Radio1).

“Credo che andrà una delegazione oggi- aggiunge-. Deciderà Orfini. Io ho ricevuto una convocazione da parte del segretario reggente Martina. Noi siamo disponibili a un confronto. Non ho capito se la cosa riguarda solo il pd o se riguarda Bonino, Nencini e Lorenzin. Perche il Pd si è candidato con una coalizione. Il momento è delicato e i numeri sono risicati. Io sono preoccupato per le distanze programmatiche. Per esempio il piano sugli investimenti del paese: per esempio la Tap, la Tav. Ma Andremo ad ascoltare e ci faremo un’opinione. Mi domando se sia Fico il candidato a poter fare questo. Secondo me questo tentativo è più che altro istituzionale. E’ Fico il candidato a premier in grado di far fare dei passi indietro molto importanti e molto rilevanti su questioni su cui il M5s si è speso in questi ultimi anni? Vedremo. Io credo che sia difficile, quasi impossibile. Vorrebbe dire rinnegare gran parte del loro programma elettorale. E devono capire se a fronte di un’operazione del genere perderanno dei parlamentari. Se perdono 5 senatori la maggioranza non c’è più”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:11
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...