Giovanni FRANCO del Liceo Classico “L.A. Muratori-San Carlo” di Modena ha vinto la XXXVIII edizione del Certamen Ciceronianum.

Giovanni FRANCO del Liceo Classico “L.A. Muratori-San Carlo” di Modena ha vinto la XXXVIII edizione del Certamen Ciceronianum Arpinas.

Questo l’elenco di tutti i premiati:

1) Giovanni FRANCO del Liceo Classico“L.A. Muratori- San Carlo” di Modena
2) Fabio Paolo INESI del Liceo Classico “T.Lucrezio Caro” di Roma
3) Sissi KUPF dell’Albertus-Magnus-Gymnasium di Regensburg
4) Giulia RANZI del Liceo Clasico “Augusto” di Roma
5) Thomas SMOES del Collège Saint-Hubert di Bruxelles
6) Paula STEFAN del Liceo Classico “T.Lucrezio Caro” di Roma
7) Friederike SCHMID del WilhelmsGymnasium di Monaco
8) Matteo Domenico VARCA del Liceo Classico “Pitagora” di Crotone
9) Inès PYZIAK del Lycée Aline Mayrisch di Luxembourg
10) Romolo CANNATA del Liceo Classico“V. Ignazio Capizzi” di Bronte (CT)

MENZIONI ONOREVOLI

1) Giuseppe VENA del Liceo Classico “M.Pagano” di Campobasso
2) Enrique SALVADO VIGO del I.E.S ‘Antonio Fraguas Fraguas’ di Santiago de Compostela
3) Milena PETROVIC del Filoloska Gimnazija di Belgrado
4) Katharina von SPRENGER del Wilhelms Gymnasium di Monaco.

E’ di Modena il nuovo campione del mondo di Latino.

Il Certamen Ciceronianum Arpinas parla italiano e tedesco. Sul podio Modena e Roma insieme a Regensburg. È di Modena il nuovo giovane campione del mondo di latino: Giovanni FRANCO del Liceo Classico “L.A. Muratori-San Carlo” di Modena 1º Classificato del Certamen Ciceronianum Arpinas 2018.

Un trio di giovani studenti felici, sorridenti e con l’amore per l’arpinate, 2º classificato Fabio Paolo INESI del Liceo Classico “T.Lucrezio Caro” di Roma 3º Sissi KUPF dell’Albertus-Magnus-Gymnasium di Regensburg.

Il Certamen, che da 38 anni, continua a guardare alle giovani generazioni e ad indicare loro la strada della pace, dell’amicizia e della costruzione di un mondo senza confini. Il latino come lingua dei popoli e la storia dei grandi come esperienza da studiare. Occhi pieni di lacrime e di felicità per essere stati interpreti di un evento unico e che non si può comprendere appieno se non vivendolo. E loro lo hanno vissuto insieme ad altri 161 loro coetanei di ben tredici paesi diversi tra di loro ma uniti dall’amore per un uomo che, nato nel Municipium Arpino, ha scritto pagine indelebili della storia repubblicana di Roma. Ora ognuno di loro,insieme ai belgi, croati, bulgari, francesi, spagnoli, lussemburghesi, tedeschi, svizzeri, ungheresi, polacchi,rumeni e serbi ,sono tornati nelle loro terre più ricchi e più pronti ad apprezzare la vita. Hanno conosciuto ad Arpino l’amicizia nel suo vero valore. Il Certamen Ciceronianum Arpinas continua a far parlare di sé e gli eventi che hanno fatto da corollario alla prova ne sono stati un esempio indelebile. Una docente accompagnatrice, proveniente da Brindisi ha ribadito che per lei , tornata dopo tre anni, Arpino e la terra dei veri valori ed in essa lei si sente come a casa propria.

Ora i membri dell’organizzazione si lanceranno a preparare la prossima edizione come ormai fanno dalls prima edizione e ciò che li.muove e il semplice attaccamento ad un evento che solo l’intuizione del preside Ugo Quadrini poteva promuovere. Oggi i suoi intendimenti ed i suoi sogni sono la realtà del tradizionale appuntamento di maggio che il Centro Studi ,la citta e il Tulliano di Arpino e la Società Dante Alighieri sentono e vivono come obbligo verso le future generazioni.

Folta la delegazione di studenti ciociari al Certamen 2018.

 Folta la delegazione di studenti ciociari al XXXVIII Certamen Ciceronianum Arpinas.

Alto, infatti, l’impegno profuso dal Rotary Club di Frosinone che ha messo a disposizione ben 7 borse di studio che, dopo selezione provinciale,

ha visto classificarsi il Liceo classico ‘Dante Alighieri’ di Anagni con gli studenti Binaco Roberta e Magnosi Margherita accompagnati dalla prof.ssa Maria Teresa Fiorini; il Liceo classico ‘N. Turriziani di Frosinone con gli studenti D’Emilia Roberta e Zompanti Edoardo accompagnati dalla prof.ssa Agnese Sperduti; l’I.I.S. di Ferentino ‘Martino Filetico’con gli studenti Pagano Emanuela e Poce Nicolò accompagnati dalla prof.ssa Maria Pia Ciuffarella; l’I.I.S. ‘V. Simoncelli’ di Sora con la studente Iafrati Francesco.

Con essi gli studenti dell’I.I.S. ‘Tulliano’ di Arpino De Gasperis Simone e Di Sotto Martina accompagnati dalle proff.sse Patrizia Porretti e Maria Rosaria Zilla. Completano la squadra ciociara gli studenti Germani Stefania ed Andrea Luzzi del Liceo ‘G. Carducci’ di Cassino, che usufruiscono per questa edizione di due borse di studio offerte dalla Scuola ‘Cervantes’ di Sora. Tutti pronti a confrontarsi per difendere il sesto posto conquistato da Alessio Iannarilli del ‘Luigi Pietrobono’ di Alatri e per sostenere il messaggio ciceroniano insieme ai loro coetanei provenienti da ben 12 Paesi esteri oltre l’Italia. Il ritorno della Bulgaria ed il rafforzarsi delle delegazioni francese, tedesca e svizzera metterà a dura prova i rappresentanti ciociari . La formula di saluto, con cui tutti i partecipanti all’edizione 2018 della ultratrentennale competizione Arpinate saranno accolti, ‘omnia summa consecutus es, virtute duce, comite fortuna’, vuole essere l’abbraccio di un’ intera comunità scolastica ed umana che ancora una volta accoglierà i migliori giovani studenti in quello che ormai è l’appuntamento classico di maggio per tutti gli amanti dei Marco Tullio Cicerone.

www.certamenciceronianum.it

Visite totali:46
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...