Frusone (M5S) “Irregolarità nell’assunzione e incompatibilità d’incarico del dott. Carrano alla direzione del distretto B della Asl di Frosinone e per questo ho scritto a Cantone”.

asl-frosinone“La Asl di Frosinone continua ad operare in maniera poco trasparente e questo non è più tollerabile. Ancora una volta ci troviamo dinanzi all’ennesimo caso, a mio avviso, di irregolarità nel conferimento di un incarico dirigenziale. Infatti il dott. Carrano è stato nominato direttore del distretto B il 27 agosto scorso, una nomina che in realtà noi del 5 Stelle avevamo già individuato, infatti il suo nome è presente in un’interrogazione depositata in Regione Lazio il 13 luglio.” – A denunciarlo è il deputato 5 Stelle Frusone che incalza – “Il dott. Carrano è stato assunto attraverso un avviso interno che ci risulta in contrasto con la norma vigente che prevede l’obbligo di procedura concorsuale pubblica, con pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, e istituzione dell’apposita commissione di esame.  Oltre la procedura non conforme alle norme vigenti il conferimento dell’incarico di direttore di distretto del Dott. Franco Carrano presenta anche aspetti di incompatibilità alla luce della carica di segretario provinciale del sindacato della FIMMG che il Dott. Carrano ha ricoperto fino al momento dell’incarico se non oltre.” – Frusone continua – “Siamo stanchi dell’ennesimo caso di assenza di trasparenza e legalità, pare che in Provincia di Frosinone rispettare le regole sia più un passatempo che un dovere e anche in questo caso, come accaduto altre volte mi sono trovato costretto a denunciare il caso all’Autorità Anticorruzione. Nella mia lettera a Cantone denuncio la particolare procedura adottata dalla Dg Mastrobuono della Asl di Frosinone per l’assunzione del dott. Carrano e pongo l’attenzione sull’incompatibilità più che palese del Direttore con il nuovo incarico.” – Frusone conclude – Questo spero sia uno degli ultimi “regali” che la Mastrobuono fa alla nostra provincia e che in futuro tutti gli amministratori pubblici siano più rispettosi delle regole, troppe volte si è derogato alle regole in questa provincia e i risultati sono davanti gli occhi di tutti.”

Visite: 40