FROSINONE TRAVOLTO DAL NAPOLI

TURIN, ITALY - MARCH 17: Gonzalo Higuain of SSC Napoli celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on March 17, 2014 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il Napoli vince facile al Matusa con un perentorio 5-1 e si laurea Campione d’inverno. Partita senza storia perchè troppa si è dimostrata in campo la differenza fra le due squadre. E’ stato un monologo degli azzurri che non hanno concesso nulla agli avversari e hanno prodotto occasioni da goal a raffica. In uno stadio ribollente di entusiasmo le due squadre si schierano agli ordini del signor Tagliavento. Nel Frosinone c’è il debutto del nuovo acquisto Kragl. All’8′ c’è la prima occasione per il Napoli che nasce da un rimpallo fortuito al limite dell’area canarina, il pallone supera Zappino, oggi schierato al posto di Leali, ma il portiere riesce, tornando verso la sua porta, a smanacciare in angolo. Al 20′ il Napoli passa in vantaggio: su calcio d’angolo battuto da sinistra Zappino esce a vuoyo ed Albiol mette in rete. Al 21′ ammonito Dionisi e al 24′ un tiro di Higuain è contenuto dalla difesa ciociara. Al 30′ percussione centrale di Higuain e Crivello commette fallo sul centravanti azzurro per l’inevitabile calcio di rigore che Higuain trasforma. Al 31′ ammonito Blanchard e al 40′ Koulibaly anticipa Paganini solo davanti a Reina. Termina il primo tempo. Inizia la ripresa ed al 6′ viene ammonito Hysaj. Al 12′ Tonev per Paganini. Al 14′ azione personale di Hamsik che giunto al limite dell’area fulmina in rete il pallone del 3-0. Trascorre un minuto ed Higuain supera l’intera difesa canarina e sigla la quarta rete. Al 17′ Chibsah per Kragl. Al 19′ Zappino salva su Mertens e al 20′ Gabbiadini subentra ad Higuain mentre al 22′ Dionisi lascia il posto a Soddimo. Al 27′ Blanchard perde palla al limite della propria area, si impossessa della sfera Gabbiadini che con un gran tiro a giro insacca sotto l’incrocio dei pali. Al 29′ El Kaddouri per Callejon e al 32′ Chalobah per Hamsik. Al 35′ Zappino respinge un tiro di Hysaj. Al 36′ Bel diagonale di Sammarco che segna il goal della bandiera. Termina la partita che certifica la bella vittoria degli uomini di Sarri che si laureano come già detto Campioni d’inverno. Del Frosinone cosa dire? Prestazione senza dubbio inferiore alle attese ma troppo grande è oggi la differenza fra le due squadre e non è con il Napoli che il Frosinone deve cercare di trovare i punti salvezza. Termina il girone di andata ed il Frosinone lo chiude al terz’ultimo posto in classifica con quattro punti di svantaggio dal Genova e sei dal Palermo entrambe oggi vittoriose in trasferta. Bisogna senz’altro rimboccarsi le maniche e, sperando anche in qualche innesto in questo mercato di riparazione, cercare di far punti un po’ su tutti i campi a cominciare già dalla prossima settimana quando si andrà a far visita al Torino oggi sconfitto in casa dal sempre più sorprendente Empoli di Giampaolo.

Visite: 37