FROSINONE SCONFITTO A MILANO

IcardiL’Inter supera per 4-0 il Frosinone e si installa da sola in testa alla classifica. Vittoria meritata dei padroni di casa ma il punteggio è troppo severo per il Frosinone che ha sempre cercato di stare in partita e ha subito gli ultimi due goal nei minuti finali dell’incontro. Evidente comunque la netta differenza tra le due squadre e questo lo si sapeva già ma merito ai ragazzi di Stellone che per tutto il primo tempo hanno tenuto gagliardamente testa alla capolista e  avrebbero meritato di andare in parità al riposo. A S. Siro arbitra il Signor Guida che fischia l’inizio dopo che, come del resto in tutti gli stadi oggi, è risuonata la Marsigliese in memoria dei caduti nell’attentato di Parigi. La partita inizia su ritmi alti e al 4′ Leali in uscita respinge di pugno, trascorre un minuto e Castillo lanciato a rete è anticipato di testa fuori area dal portiere Handanovic. Al 7′ grande conclusione al volo di Soddimo e splendida risposta di Handanovic che devia in angolo. Al 10′ ammonito Diakitè e stessa sorte tocca al 26′ a Miranda. Al 29′ tiro dal limite di Ljajic che Leali respinge ma riprende al volo Biabiany che di controbbalzo insacca sotto la traversa. In questa occasione forse la respinta del portiere frusinate è stata troppo centrale. Al 33′ mischia in area dell’Inter con Diakitè che in rovesciata conclude fuori. Al 40′ ammonito Soddimo e più nulla da segnalare fino al termine del primo tempo che, come già detto, poteva tranquillamente finire in parità. Inizia la ripresa senza sostituzioni e al 3′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo il Frosinone sfiora il pareggio ma Biabiany ad un metro dalla porta ormai vuota anticipa Diakité. All’8′ triangolazione Ljajic- Icardi-Ljajic con quest’ultimo che dal fondo serve Icardi per il facile tapin del 2-0. Al 14′ angolo per il Frosinone, palla che giunge a Castillo che calcia a botta sicura ma Murillo riesce miracolosamente a respingere e ad evitare una rete che sembrava fatta. Al 15′ fuori Nagatomo per Ranocchia. Al 16′ ammonito Paganini e al 22′ calcio di rigore negato al Frosinone per un fallo di Murillo su Soddimo. Al 23′ contropiede dell’Inter e sulla conclusione di Biabiany respinge Blanchard a portiere battuto. Al 31′ doppio cambio nel Frosinone Longo per D. Ciofani e Gucher per Gori. Il Frosinone cerca di attaccare non dandosi mai per vinto e al 38′ Carlini subentra a Paganini. L’Inter è pericolosissima in contropiede e al 40′ Leali salva su Jovetic. Al 41′ Perisic subentra a Biabiany. Al 42′ Jovetic serve Murillo che sigla la terza rete e dopo che al 43′ Brozovic ha sostituito Icardi al 47′ è proprio Brozovic che servito da Ljajic sigla la quarta rete. Termina la partita e come si è potuto evincere dalla cronaca la vittoria dei padroni di casa è netta e indiscutibile ma il Frosinone prima del tracollo finale ha avuto diverse volte l’occasione per rientrare in partita. Purtroppo la gara di stasera ha ancora una volta evidenziato come al Frosinone manchi in avanti un attaccante di peso che possa sfruttare con più cinismo le occasioni che vengono create  a centrocampo un uomo di maggiore esperienza e più abituato soprattutto a calcare certi palcoscenici. Buono l’arbitraggio del Signor Guida.

Visite: 48