FROSINONE SCONFITTO A GENOVA

fernandoA Marassi nello scontro salvezza la Sampdoria batte 2-0 il Frosinone. Il risultato è giusto in quanto in una partita molto combattuta i doriani  hanno avuto le migliori occasioni per segnare. Il Frosinone non ha demeritato, ha giocato una discreta partita è però mancato  nelle conclusioni a rete.  Sotto una pioggia battente arbitra il Signor Orsato. Partono forte i padroni di casa e al 4′ un tiro di Fernando colpisce la traversa. Al 6′ sugli sviluppi di un angolo colpo di testa di Quagliarella che Leali con l’aiuto di Pavlovic riesce a respingere. Al 18′ tiro di Correa e Leali devia in angolo. Al 35′ su angolo di Pavlovic Correa devia verso la propria porta ma Viviano è bravissimo a deviare in angolo. Al 44′ la Sampdoria passa in vantaggio: Fernando serve sulla destra De Silvestri e sul cross immediato è pronto a riprendere e a battere di sinistro Leali. Termina il primo tempo. Ripresa che inizia senza cambi e al 5′ un tiro di Quagliarella è respinto da Leali. All’8′ ammonito Correa e stessa sorte tocca al 13′ a Frara. La partita è più equilibrata, il Frosinone gioca bene ma non riesce a pungere. Al 23′ Silvestre sostituisce De Silvestri. Al 24′ scende sulla destra Cassani che crossa al centro, colpo di testa di Correa ribattuto da Ajeti  riprende Quagliarella che al volo insacca e viene ammonito dall’arbitro per essersi tolto la maglia esultando sotto la propria curva. Nel Frosinone entra Kragl per Frara e al 30′ bella conclusione di Tonev respinta da Viviano riprende D. Ciofani che però calcia alto. Al 31′ Krsticic subentra a Correa e al 32′ viene ammonito Silvestre. Al 33′ sul lancio di Ajeti Kragl al volo conclude fuori. Al 34′ Paganini sostituisce l’infortunato Tonev e subito dopo viene ammonito Krsticic. Al 38′ Longo subentra a Blanchard e Christodoulopoulos sostituisce Alvarez. Al 41′ ingenuo fallo di Sammarco che viene ammonito e diffidato salterà la prossima gara interna con l’Udinese. Al 45′ ammonito Moisander. Vengono concesso 3′ di recupero nei quali però non succede nulla e al triplice fischio di Orsato possono esultare i tifosi blucerchiati. Vittoria come già detto meritata dalla Samp che ha adesso cinque punti di vantaggio sui canarini, ma il campionato non è finito in quanto adesso il primo obiettivo è senz’altro il Palermo che ha pareggiato in casa con il Bologna ed ha quattro punti di vantaggio sugli uomini di Stellone. Oggi purtroppo la squadra ha denotato i difetti di sempre e soprattutto in trasferta dove non si riescono a conquistare punti in quanto davanti, quando  si va in svantaggio, manca un attaccante di peso da poter affiancare a D. Ciofani e Dionisi per cercare di rimontare. Ottimo l’arbitraggio del Signor Orsato.

Potrebbero interessarti anche...