FROSINONE SCONFITTO A BENEVENTO

Al Ciro Vigorito di Benevento i padroni di casa superano per 2-1  il Frosinone in una giornata che ha sancito il ritorno in serie A della Spal alla quale è doveroso fare i nostri migliori complimenti. La partita di oggi è stata decisa da un goal di Ceravolo al 48′ del secondo tempo. Il risultato finale poteva forse essere diverso ma le grandi parate del portiere Cragno hanno impedito al Frosinone di segnare il secondo goal nonostante le numerose occasioni avute. Ma veniamo alla cronaca. Lo stadio ribolle di entusiasmo  e la partita inizia agli ordini del signor La Penna di Roma. Al 5′ tiro di Dionisi respinto da Cragno. Al 16′ Ceravolo è fermato in estremis da Terranova e al 18′ un gran tiro di Gori è deviato in angolo da Cragno con una splendida parata. Al 20′ e al 29′ ammoniti Fiamozzi nel Frosinone e Del Pinto tra i padroni di casa. Al 35′ Terranova ferma di nuovo Ceravolo lanciato a rete ma al 42′ su angolo di Viola Puscas colpisce di testa e mette in rete per il vantaggio dei campani. E’ l’ultima emozione del primo tempo. La ripresa inizia con Crivello che subentra a Mazzotta. Al 2′ su angolo di Maiello colpo di testa di Dionisi ma Cragno si oppone ancora con una bella parata. Al 3′ ammonito Gori. Al 5′ Viola su punizione colpisce la traversa e al 7′ su cross di Melara  tiro di Puscas e deviazione con la schiena di Terranova che manda il pallone a colpire di nuovo la traversa. Al 9′ diagonale di Dionisi ma è ancora bravo Cragno a deviare in angolo. Al 12′ su angolo di Maiello colpo di testa di D. Ciofani e rete. Al 17′ ammonito Venuti, al 18′ su cross di Crivello colpo di testa di Sammarco ma Cragno è ancora bravo a deviare in angolo ed il portiere si ripete al 19′ su un tiro di Dionisi. Al 23′ ammonito Cragno per comportamento non regolamentare e al 28′ e al 29′ ci sono due sostituzioni: Pezzi per Padella fra i campani e Soddimo per Gori. Al 30′ tiro di D. Ciofani che Cragno blocca a terra. Al 32′ nel Benevento Pajac subentra a Puscas mentre al 37′ nel Frosinonone Mokulu prende il posto di Ariaudo. Al 41′ ammonito Pajac mentre subito dopo nel Benevento De Falco prende il posto di Melara. Al 48′ nell’ultimo dei tre minuti di recupero Viola colpisce il palo ma il fantasista campano riprende la sfera e crossa al centro, Bardi non è preciso in uscita, c’è una carambola e Ceravolo di testa mette in rete per il goal vittoria dei padroni di casa. Come si è potuto evincere dalla cronaca il Frosinone ha avuto innumerevoli occasioni da rete purtroppo non concretizzate per le splendide parate di Cragno. Il Benevento ha concretizzato al massimo le poche occasioni avute e alla fine ha vinto la partita. Adesso non bisogna perdere la testa e restare concentrati al massimo perchè la serie A non è ancora svanita ma bisognerà probabilmente conquistarla attraverso i play off.

Visite totali:28
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...