Frosinone pareggia ad Udine 1-1.

Allo stadio Friuli il nuovo tecnico del Frosinone Baroni manda in campo la seguente formazione: 3-4-3: Sportiello – Goldaniga, Ariaudo, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello, Beghetto;  Ciano, Ciofani, Cassata. Il tecnico Nicola dell’Udinese si schiera con (3-5-2): Musso; Ter Avest, Ekong, Nuytinck; Larsen, Fofana, Behrami, Mandragora, D’Alessandro; De Paul, Lasagna.  Entrambi i tecnici devono vincere per allontanarsi dalla zona retrocessione. Parte forte l’Udinese con Lasagna e subito due ammonizioni per il Frosinone, Cassata e Krajnc per aver fermato fallosamente il centravanti bianconero. Bene De Paul che smista molti palloni in avanti, il Frosinone si difende e cerca qualche contropiede per avvicinarsi all’area dei Friulani. La partita è molto equilibrata e si svolge soprattutto a centrocampo con azioni veloci dei bianconeri e troppo lente per i ciociari. Al 32° palleggio insistito dell’Udinese, palla sulla destra a Larsen che indovina un buon corridoio e crossa lungo in area sul secondo palo, Zampano lascia solo Mandragola che al volo batte Sportiello con un tiro a fil di palo. Il Frosinone non demorde e cerca di recuperare, al 33° palo di Ciano a portiere battuto. Nel secondo tempo la partita è più veloce con l’Udinese alla ricerca del raddoppio ed il Frosinone alla ricerca del goal. Al 51° Chibsah si libera bene, ma poi da pochi passi dalla porta non riesce a calciare. Al 53° conclusione di Ciano, Musso blocca il tiro in due tempi. Il Frosinone cerca di recuperare ma le azioni sono lente e poco pericolose. Al 58° esce uno spento Ciofani ed entra Pinamonti che dà più velocità alla manovra. Al 59° è proprio Pinamonti a crossare in area, Ciano anticipa Ekong ma viene atterrato, Valeri dà il rigore ma chiama la Var che conferma, batte Ciano ad incrociare ed è goal, il Frosinone pareggia con merito visto lo sforzo che ha propinato la squadra nel secondo tempo. La partita perde d’intensità anche se le due squadre cercano di vincerla comunque. Baroni negli ultimi minuti fa entrare prima Crisetig e poi Campbell. Il risultato non cambia e la squadra Ciociara porta a casa un punto che fa ben sperare.

 

Visite totali:35
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...