Frosinone, nuovi interventi anti-covid.

L’amministrazione Ottaviani, nel corso dell’emergenza sanitaria degli ultimi mesi, ha attivato una serie di servizi allo scopo di attenuare i disagi connessi alla diffusione del Covid-19 e offrire supporto a tutti i cittadini. Già dal mese di marzo, ad esempio, i volontari della Protezione civile comunale e i dipendenti dell’ufficio Ambiente hanno preso in carico le richieste di sanificazione ed igienizzazione delle singole aree private, con particolare riferimento alle zone condominiali, ovvero ai servizi comuni come ascensori o volumi di servizio promiscui, unitamente a singoli appartamenti in cui si fosse verificato il contagio o la quarantena da covid-19. Gli stessi operatori si stanno occupando anche della raccolta delle richieste inerenti al servizio gratuito di ritiro, con il porta a porta, di rifiuti solidi urbani prodotti dai nuclei familiari o individuali ove sia stato riscontrato un caso di positività, o nei casi in cui sia stata disposta la quarantena o l’isolamento domiciliare da parte delle autorità sanitarie. Le istanze di utilizzo del servizio, sono quindi girate, attraverso l’ausilio dell’assessorato all’ambiente, alla società appaltatrice municipale, fornendo la singola utenza di un nuovo contenitore qualificato come rifiuto indifferenziato, con esenzione temporanea dell’obbligo di differenziazione.

I soggetti in isolamento sanitario domiciliare in quanto risultati positivi al test per il SarsCov2 o perché, di ritorno da viaggi in paesi a rischio, si sono posti in “isolamento volontario”, sono tenuti quindi a richiedere al Comune di Frosinone la gestione speciale dei propri rifiuti domestici. Il servizio (di sanificazione e di ritiro dei rifiuti) è gratuito ed è attivabile contattando i numeri 0775 265 6775 (attendendo il trasferimento di chiamata verso l’operatore) o 800 689 868.

“Le misure messe in campo dall’amministrazione, negli ultimi sei mesi – ha dichiarato il sindaco, Nicola Ottaviani – hanno l’obiettivo di garantire il diritto alla salute dell’intera cittadinanza che ha mostrato e continua a mostrare grande senso civico e responsabilità, attuando le prescrizioni sanitarie volte al contenimento della diffusione del virus. Il Comune di Frosinone, anche in questa fase dell’emergenza, intende essere vicino a tutte le persone che sono state raggiunte da positività o dai provvedimenti dell’autorità sanitaria che limitano la capacità di autodeterminazione e di espletare normalmente le quotidiane attività di carattere sociale. Per questo, tra i vari provvedimenti adottati, sono stati previsti i servizi di sanificazione delle aree private e del ritiro dei rifiuti solidi urbani, allo scopo di evitare sia il contatto tra i rifiuti ordinari e quelli come fazzoletti di carta usati o mascherine, connessi alla diffusione del virus, sia le ulteriori criticità legate alla gestione del complesso dei rifiuti tra le persone interessate da positività o quarantena”.

Visite: 119