Frosinone, il comunale “Stirpe” tra gli stadi dell’anno.

Il sito specializzato di progettisti internazionali StadiumDB.com ha indicato quello di Frosinone come l’unico stadio italiano inserito nel novero dei nuovi 27 stadi realizzati in tutto il mondo nel 2017, dando la possibilità di esprimere il gradimento, sulla qualità degli impianti, attraverso l’utilizzo di una piattaforma online.

“Quando lo stadio comunale “Benito Stirpe” fu inaugurato, lo scorso anno, le testate nazionali parlarono, entusiasticamente, di quel “modello Frosinone” attraverso il quale era giunta a compimento un’operazione ambiziosa e lungimirante – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – La città di Frosinone può infatti vantare di possedere il terzo stadio di ultima generazione in Italia, concepito anche come momento di aggregazione e di coesione sociale, che dimostra come la Ciociaria sia in grado di essere all’avanguardia nella tecnologia e nelle infrastrutture. Tutto ciò è stato reso possibile grazie alla partnership tra Comune e privato, rappresentato dalla società del Frosinone calcio del patron Maurizio Stirpe. Quando il Comune di Frosinone, nel 2015, iniziò i lavori del nuovo stadio, con i propri fondi e con il proprio progetto, alcuni ci accusarono di essere dei folli e, addirittura, visionari. Quando, poi, abbiamo ceduto il testimone al privato per il completamento della struttura, realizzata in appena 24 mesi, allora siamo diventati una delle migliori espressioni del Made In Italy e, in generale, di quell’Italia che ancora adotta il motto del “si può fare”. Del resto, fino a qualche anno fa, la Ciociaria era conosciuta solo per qualche filmetto che storpiava, gratuitamente, il nostro dialetto locale,  mentre oggi il nostro territorio viene preso come punto di riferimento per la costruzione di ponti, come quello di Bailey, per la realizzazione di parchi urbani, come quello del Matusa, per la riapertura di teatri storici come il teatro comunale Nestor, o per aver centrato l’obiettivo di inaugurare la sede stabile dell’Accademia di Belle Arti, una delle 20 attualmente presenti in Italia. Ora, considerando che ad ogni stadio corrisponde una città, il fatto di essere considerati tra i 27 stadi più moderni ed avanzati in ambito internazionale, proietta il nostro capoluogo tra le città con le maggiori innovazioni impiantistiche e tecnologiche al mondo. Obiettivamente, con una punta di orgoglio, allora, possiamo dire che di strada ne è stata fatta, davvero tanta”.

Il titolo di Stadio dell’anno 2017 è assegnato dal sito specializzato StadiumDB.com. Finora, la piattaforma ha registrato il voto di 39.000 persone, provenienti da oltre 100 Paesi. Il Premio della Giuria è conferito da diversi professionisti che valutano l’aspetto tecnico ed architettonico della struttura, mentre il Premio del Pubblico misura l’entusiasmo dei tifosi. Fino al 4 marzo, è possibile, dunque, votare lo stadio comunale “Benito Stirpe”, assegnandogli il punteggio massimo, collegandosi qui:  http://stadiumdb.com/competitions/stadium_of_the_year_2017.

Visite: 22

Potrebbero interessarti anche...