Frosinone, Comune: definite le schede commerciali per le riaperture.

Il comune di Frosinone ha pubblicato sul sito istituzionale www.comune.frosinone.it, le linee guida relative alle attività oggetto di riapertura per la fase 2, con le relative integrazioni derivanti dalle disposizioni adottate dal sindaco, Nicola Ottaviani.

In particolare, per favorire la pronta ripresa del settore e per garantire il corretto distanziamento tra le persone, all’interno dei locali dedicati all’esercizio di tali attività,  l’ordinanza n. 133 prevede la facoltà per le strutture destinate ai Servizi alla persona (saloni di barbieri e parrucchieri, centri estetici, istituti di bellezza, servizi di manicure e pedicure, attività di tatuaggio) di anticipare l’apertura al pubblico alle ore 7.00 del mattino fino alle ore 21.30, oltre che di disporre l’apertura anche per le giornate di domenica e di lunedì con gli stessi orari di cui sopra, nel rispetto delle misure vigenti di sicurezza, igiene e distanziamento sociale volte al contenimento del covid-19.

Naturalmente, le nuove disposizioni comunali, come detto, dovranno intendersi quali integrazione e completamento di quelle emanate per l’emergenza Covid-19 da parte del Governo e della stessa Regione Lazio.

Le schede tecniche, redatte dal settore commercio coordinato dall’assessore Antonio Scaccia, sono suddivise per tipologia, e comprendono: ristorazione; attività turistiche; strutture ricettive; servizi alla persona (saloni di barbieri e parrucchieri, centri estetici, istituti di bellezza, servizi di manicure e pedicure, attività di tatuaggio e piercing); commercio al dettaglio; commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati, posteggi fuori mercato e chioschi); esercizi commerciali di abbigliamento e calzature; centri commerciali; uffici aperti al pubblico; piscine; palestre;  manutenzione del verde; musei, archivi e biblioteche.

Visite totali:942
Print Friendly, PDF & Email