FRIZZI. ADDIO ‘ALL’AMICO FABRIZIO’ TRA LACRIME, APPLAUSI E POESIE.

(DIRE) Roma, 28 mar. – Commozione, applausi e il coro ‘Fabrizio, Fabrizio’, all’uscita del feretro di Fabrizio Frizzi dalla Chiesa degli artisti di piazza del Popolo. Migliaia di persone hanno seguito la cerimonia dal maxischermo installato accanto alla chiesa – affollando la piazza fino all’altezza dell’obelisco e lungo le due salite limitrofe – in silenzio senza riuscire a trattenere le lacrime. Prima della fine della cerimonia Carlo Conti, Flavio Insinna e Antonella Clerici hanno letto un breve passo per ricordare l’amico scomparso a 60 anni a causa di una grave malattia, la notte tra domenica e lunedi’ dopo il ricovero all’ospedale Sant’Andrea di Roma. In particolare, Insinna ha letto la poesia ‘Amicizia’ di Jorge Luis Borges “per ringraziarlo un’altra volta, ma non per l’ultima volta”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:8
Print Friendly, PDF & Email