FCA. CIACCIARELLI (FI): “CASSA INTEGRAZIONE ANCHE A LUGLIO. FUTURO INCERTO. BENE LA CONSULTA DEI SINDACI DEL CASSINATE, MA ANCHE LA REGIONE DEVE FARE LA SUA PARTE. ZINGARETTI CONVOCHI LA DIRIGENZA FCA.”

“Bene la convocazione della consulta dei sindaci del Cassinate. L’assenza di un nuovo modello da produrre nello stabilimento di Piedimonte insieme alla proroga della cassa integrazione anche a luglio, rende il futuro di Cassino Plant  sempre più incerto ed a tinte fosche”, ha esordito così in una nota il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli. “Le prospettive sono  tutt’altro che rosee, ecco perché la dirigenza FCA deve chiarire se effettivamente nel nostro stabilimento si produrrà, come annunciato, il mini suv Maserati oppure no, se verrà realizzato un altro modello, e se si quale, ma soprattutto se Cassino Plant è ancora strategico nel business plan di FCA. Non c’è  più tempo per le attese, e le incertezze, urge chiarezza da parte della società. Da parte mia c’ è sempre stata un’attenzione particolare per questo stabilimento, che è il faro dell’Industria automobilistica del Lazio Meridionale. Una parte della politica locale, invece,  ha sempre sottovalutato la situazione…È arrivato il momento che quest’ultima difenda il territorio! Ho già esortato anche il presidente della Regione Lazio Zingaretti ad avviare un dialogo con la dirigenza FCA per chiarire i piani che l’azienda ha per Cassino Plant. Se confermata, la decisione equivarrebbe all’ennesima tegola sul capo di questa provincia, drammaticamente martoriata dalla crisi occupazionale, che investe, in egual misura ventenni e cinquantenni.”

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:33
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...