FASE 2. ZAMPA: IN ITALIA DA OVUNQUE MA CON DEI CONTROLLI.

PRONTI A CHIUDERE ZONA LADDOVE DOVESSE RIPARTIRE FOCOLAIO (DIRE) Roma, 3 giu. – “Tutto quello che e’ prudenza ci aiuta e il termo scanner va in questa direzione. Ognuno di noi e’ chiamato a rimanere prudente. Mascherine e stare lontano dagli assembramenti. Utilizzare i guanti se si entra a fare la spesa. È vero che il virus sembra anche allentare la presa ma ci possono essere dei ritorni di fiamma”. Cosi’ Sandra Zampa, sottosegretario alla Salute, su Rai Radio1 all’interno di Radio Anch’io, condotto da Giorgio Zanchini. “La Lombardia e’ rimasta sempre quella che ha la meta’ dei casi totali- spiega- ma comunque anche la’ il trend e’ positivo, i numeri stanno scendendo. Non possiamo partire come paese riaprendo a chiazze. È per questo che diciamo di rimanere prudenti, dobbiamo imparare e convivere con il virus. Da oggi si puo’ entrare in Italia da ovunque ma con dei controlli. Ci sono in questo momento trattative che riguardano gli aeroporti. Non siamo tornati ai tempi prima del Covid. In questo momenti non ci sono voli dalla Cina, qualche volo europeo c’e’. Il tutto con grandissimi controlli, con screening alla partenza e all’arrivo”. “Siamo pronti a chiudere immediatamente una zona laddove dovesse ripartire un focolaio- dice ancora Zampa-. Ora siamo in grado di identificare e tracciare. Ci sono delle squadre dedicate a questo, telefonano e chiedono. Tutte le regioni ci hanno assicurato di essere in grado di farlo e a questo punto le regioni sono responsabili”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 126