EX ILVA. FURLAN: LAVORATORI UNICI A RISPETTARE ACCORDI.

SEGRETARIO CISL: “GOVERNO PORTI AL TAVOLO LA PROPRIETÀ” (DIRE) Bologna, 17 nov. – “L’accordo era stato fatto a tre, gli unici che l’hanno rispetto sono i lavoratori di Arcelor Mittal”. Il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, va in pressing sul governo perche’ trovi una soluzione per l’ex Ilva. “Noi abbiamo parlato piu’ volte col presidente del Consiglio, ieri ci siamo incontrati con Arcelor Mittal e il ministro dello Sviluppo economico. L’incontro e’ stato negativo e credo che oggi sia necessario che il presidente Conte ‘2’ si prodighi per portare al tavolo la proprieta’. Non l’ad”, scandisce Furlan. “Siamo assolutamente preoccupati: sono in ballo non solo 20.000 posti di lavoro, quindi 20.000 famiglie, ma anche la possibilita’ per l’Italia di essere competitiva sul grande mercato dell’acciaio, in cui siamo sempre stati competitivi per quantita’ e qualita’ della produzione”, ammonisce la sindacalista. Perdere il polo di Taranto, “significherebbe impoverire gravemente il Paese e far pagare di piu’ l’acciaio anche alle tante imprese che ne hanno assolutamente bisogno per le loro lavorazioni”, aggiunge a margine della convention del Pd a Bologna. Il fatto che la vicenda rischi di approdare adesso in sede giudiziaria non rassicura i rappresentanti dei lavoratori. “Le aule di tribunale hanno una caratteristica, durano tanto tanto tempo. Nel frattempo le aziende chiudono e i lavoratori rimangono disoccupati”, conclude.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:293
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...