EX ILVA. ARCELORMITTAL AVVERTE: CON SPEGNIMENTO POSSIBILI EMISSIONI.

Veduta aerea delle acciaerie ILVA di Taranto.

SOCIETÀ INVIA LETTERA CON CRONOPROGRAMMA FERMATA IMPIANTI (DIRE) Bari, 15 nov. – Nella premessa che accompagna le dodici pagine in cui ArcelorMittal spiega la sequenza delle fasi di fermata degli impianti e delle centrali elettriche, spicca un capoverso in cui si legge: “Le operazioni tecniche necessarie alla sospensione potrebbero comportare fasi transitorie con possibili emissioni visibili e possibile accensione delle torce dello stabilimento siderurgico”. La missiva e’ indirizzata ai ministeri dell’Interno e dell’Ambiente, Ispra, Prefettura di Taranto, Regione Puglia, Comuni di Taranto e Statte, prefettura e Arpa Puglia. “Saranno avviate secondo il programma di sintesi le attivita’ finalizzate all’ordinata e graduale sospensione dell’esercizio dello stabilimento siderurgico di Taranto operante con modalita’ atte a preservare l’integrita’ degli impianti in pendenza della retrocessione dei rami d’azienda- si legge nella lettera- in considerazione della connessione tecnica esistente tra lo stabilimento siderurgico di Taranto e la centrale elettrica di ArcelorMittal Italy Energy alimentata a gas siderurgici, le attivita’ di sospensione impatteranno anche sulle attivita’ della centrale che dovranno essere in parte sospese”. “Entro il 4 dicembre 2019- spiega in conclusione la lettera- sara’ completata la retrocessione dei rami d’azienda fermo restando che, a valle della restituzione degli impianti, ogni decisione circa la prosecuzione del programma spettera’ unicamente alle societa’ concedenti”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 103

Potrebbero interessarti anche...