ENERGIA. ENEL: AL 2019 QUASI META’ CAPACITA’ (83 GW) DA RINNOVABILI.

CONFERMATO TARGET DECARBONIZZAZIONE MIX ENTRO IL 2050 (DIRE) Roma, 9 nov. – Presentando i dati dei primi 9 mesi 2017 Enel conferma che l’obiettivo a lungo termine del Gruppo Enel resta la “decarbonizzazione del mix” entro il 2050. Si prevede che “nel 2019 quasi la meta’ della capacita’ totale del Gruppo Enel, stimata in 83 GigaWatt, possa derivare da fonti rinnovabili”. L’energia netta prodotta dal Gruppo Enel nei primi nove mesi del 2017 e’ pari a 184,5 TeraWattora, con un decremento di 10,7 TWh rispetto al valore registrato nei primi nove mesi del 2016 (-5,5%) da attribuire ad una minore produzione realizzata sia in Italia (-4,6 TWh) che all’estero (-6,1 TWh). In particolare, si rileva: un maggiore apporto della fonte termoelettrica (+2,9 TWh) sostanzialmente riferibile all’Iberia dove la forte siccita’ e il fermo degli impianti nucleari francesi ha favorito la produzione da tale fonte; tali effetti sono solo parzialmente compensati dal deconsolidamento di Marcinelle Energie S.A.; un calo nella produzione da fonte nucleare per 7,5 TWh, da riferire quasi esclusivamente al deconsolidamento di Slovenske’ elektra’rne; una minore produzione da fonte rinnovabile, dovuta principalmente ad una minore disponibilita’ della risorsa idroelettrica, nonche’ al deconsolidamento degli assets in Slovacchia e di EGPNA REP negli USA.
La riduzione della produzione netta all’estero e’ riconducibile alla minore produzione degli impianti nei paesi dell’Est Europa e del Nord e Centro America: Est Europa: -10,7 TWh, principalmente per il deconsolidamento di Slovenske’ elektrárne e la cessione degli assets in Belgio; Nord e Centro America: -2,6 TWh, principalmente per il deconsolidamento degli assets in USA.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:34
Print Friendly, PDF & Email